Parcheggio Mediopadana nel mirino del M5S

Il consigliere Soragni: "Il percorso per non vedenti è pericoloso e l'area è poco illuminata"

REGGIO EMILIA – Il parcheggio della stazione Mediopadana dell’alta velocita’ di Reggio Emilia torna nel mirino del M5s. La consigliera comunale Paola Soragni, in un’interpellanza, punta in particolare il dito contro il “degrado del percorso per non vedenti”, che “presenta gravi dissesti e naturalmente e’ pregiudizievole per chi lo percorre”.

Inoltre, continua Soragni, “l’illuminazione e’ solo perimetrale al parcheggio antistante la stazione Mediopadana, mentre e’ del tutto assente tra le corsie del parcheggio. Con indubbio pericolo per gli utenti, sia di probabili cadute, dovute anche dalle buche sul terreno, che di incontri con balordi che approfittano della mancanza di luce per nascondersi”.

Soragni domanda quindi se si prevedono interventi dell’amministrazione per “ripristinare il percorso per non vedenti e se e come intende illuminare ogni zona del parcheggio della Mediopadana”.

Intanto domani si riunisce in municipio (alle 18.30) la commissione “Assetto e uso del territorio-Ambiente”, presieduta dal consigliere del Pd Fausto Castagnetti, con all’ordine del giorno “l’aggiornamento sul parcheggio stazione Mediopadana”, dove e’ previsto un progetto che comprende il riordino della viabilita’ interna e una nuova illuminazione, oltre a sistemi di sicurezza e videosorveglianza. Per contro gli stalli fino ad oggi gratuiti dovrebbero diventare a pagamento (120 lo sono gia’ dallo scorso luglio).