Pagano: “Il sistema Bibbiano non esiste, il Pd aspetta le scuse”

Il deputato Dem: "Dalle verifiche del tribunale dei Minori non risulterebbero anomalie"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “Qualcuno chiedera’ scusa al Partito democratico per mesi e mesi di calunnie?”. Lo domanda il deputato del Partito democratico Ubaldo Pagano alla luce dei risultati delle verifiche compiute nei mesi scorsi dal Tribunale dei minori di Bologna sui casi di affidamento extrafamiliare di minori, ripassati al setaccio dopo lo scoppio dell’inchiesta Angeli e Demoni.

Ma da cui, secondo il Tribunale (come documenta oggi ‘Repubblica Bologna’), non sarebbe risultata alcuna anomalia. In particolare su cento fascicoli di segnalazioni provenienti dai servizi di Bibbiano esaminati, con i quali si prospettava l’allontanamento dei bambini dalle famiglie, in 85 casi il Tribunale ha deciso diversamente, ossia di lasciare i bambini tra le mura domestiche.

Nei 15 casi in cui i giudici hanno accolto la richiesta di allontanamento, per la meta’ i genitori non hanno fatto ricorso, mentre per il resto dei casi i ricorsi sono stati respinti dalla sezione minori della Corte d’Appello, “quindi da un secondo grado di giudizio”, rimarca Pagano.

“Le dichiarazioni e gli elementi presentati dal presidente del tribunale Spadaro – continua il dem – sembrano cancellare in un colpo solo mesi e mesi di vergognosa propaganda, in particolare di Salvini e della Lega”. L’inchiesta ‘Angeli e demoni’, quindi “riguarda alcuni precisi casi e coinvolge alcuni precisi indagati, sui quali e’ bene che la magistratura si pronunci al piu’ presto, perche’ in gioco c’e’ la vita dei bambini e c’e’ la contestazione di reati odiosi”.

Ad oggi pero’, conclude Pagano “non ci sono elementi per parlare di un sistema generalizzato, come ha fatto la peggiore politica che si sia mai vista. Questo dice il Tribunale dei Minori di Bologna”.

Più informazioni su