Novellara, picchia la moglie incinta: arrestato

I carabinieri hanno arrestato un 38enne responsabile di ripetuti maltrattamenti nei confronti della trentenne

NOVELLARA (Reggio Emilia) – L’ultimo episodio è avvenuto giovedì pomeriggio quando, avvisate dalla centrale operativa della compagnia carabinieri di Guastalla, pattuglie dei carabinieri di Novellara e Fabbrico sono intervenute nel cortile di un condominio di Novellara per sedare un’accesa lite in famiglia scoppiata in strada che stava creando allarme tra i residenti.

I militari hanno trovato una trentenne in avanzato stato di gravidanza, in lacrime e disperata, ancora paralizzata alla guida della vettura a cui l’ex marito, trattenuto a stento dal padre, aveva appena sferrato un calcio così violento da danneggiare la portiera. Il tutto sotto gli occhi della bimba della coppia. Questo l’epilogo di un incubo che ormai si protraeva da lungo tempo e che ha visto finire in carcere un 38enne reggiano con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e danneggiamento aggravato.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri era da tempo che l’uomo picchiava la donna e, in un caso, anche il figlio. La situazione era arrivata a un punto tale che la donna aveva minacciato di lasciare il tetto coniugale, ormai stanca delle continue violenze che doveva subire anche a causa dell’uso eccessivo di alcol e del consumo di stupefacenti che la vedevano addirittura costretta ad accompagnare il marito nei luoghi di spaccio per comprare la droga.

Ora i carabinieri di Novellara hanno arrestato l’uomo che ha anche precedenti penali e lo hanno portato in carcere.