Litiga con la fidanzata e manda due carabinieri all’ospedale

Resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e lesioni personali le accuse mosse a un 25enne che è stato arrestato davanti al Magati di Scandiano

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Prima litiga con la fidanzata poi aggredisce i carabinieri: arrestato. Resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e lesioni personali le accuse mosse a un 25enne di Reggio Emilia. La condotta violenta dell’uomo, bloccato solo grazie all’utilizzo dello spray al peperoncino in dotazione, ha mandato due militari all’ospedale.

E’ successo nel tardo pomeriggio di ieri nei pressi dell’Ospedale Magati di Scandiano: da una parte un uomo che, per cause ancora all’esatto vaglio, urlava contro una ragazza poi rivelatasi essere la sua fidanzata e, dall’altra, la ragazza e la madre del 25enne che non riuscivano a calmarlo.

Sul posto sono arrivati i carabinieri di Albinea che sono stti costretti a utilizzare lo spray al peperoncino in dotazione per contenere la furia dell’uomo che ha provocato anche lesioni ai militari.