Ladri acrobati arrestati dalla polizia foto

Due albanesi sono stati visti da una persona, nella zona di viale Risorgimento, mentre si calavano da una grondaia dopo aver svaligiato un appartamento. Gli agenti li hanno fermati in via Eritrea

REGGIO EMILIA – Ieri notte due ladri acrobati sono stati arrestati dalla Polizia di Reggio Emilia nella zona della stazione ferroviaria. Si tratta di due giovanissimi fratelli albanesi, uno dei quali minorenne, che intorno alle 2 si sono introdotti in un appartamento di via Montechiarugolo (zona di viale Risorgimento) mentre i proprietari, ignari di tutto, dormivano.

Per entrare si sono arrampicati da una grondaia e hanno forzato una finestra con un cacciavite, razziando 250 euro e sei orologi di valore. Mentre uscivano, sempre calandosi dal tubo, sono pero’ stati notati da un testimone che ha telefonato al 113 fornendo una descrizione precisa dei ladri, che sono poi stati rintracciati e arrestati in via Eritrea, a due passi dai binari ferroviari. Ad incastrare uno dei ladri il particolare di un guanto indossato, gemello dell’altro perso nella fuga. I poliziotti hanno inoltre rinvenuto il cacciavite utilizzato per l’effrazione nell’appartamento.

L’operazione, sottolinea il dirigente della squadra Volante Carlo Maria Basile, rientra nel perimetro delle attivita’, alquanto intense, effettuate nella zona della stazione e delle Reggiane, dove all’alba di questa mattina sono stati effettuati dei controlli. Quanto all’arresto dei due albanesi, il dirigente fa notare che “un arresto in flagranza di reato e’ molto raro”.