Consiglio, ok a relazione aggiornata sugli affidi

Compromesso in sala del Tricolore su mozione della Lega Nord che la autoemenda

REGGIO EMILIA – La relazione consegnata ogni anno dai servizi sociali del Comune di Reggio Emilia sugli affidi di minori sara’ aggiornata e integrata, “dettagliando le casisitiche di revoca della genitorialita’ alle famiglie naturali”, su cui a decidere e’ pero’ l’autorita’ giudiziaria. La relazione, inoltre, sara’ discussa in un’apposita seduta di commissione.

E’ il compromesso raggiunto oggi in Consiglio comunale su una mozione presentata dalla Lega sulla scia dell’inchiesta “Angeli e Demoni”, che lo stesso Carroccio ha deciso di auto-emendare affinche’ venisse approvata. Il voto dell’assemblea cittadina sul documento non e’ stato comunque unanime.

Ai 25 voti a favore bipartisan si sono aggiunte due astensioni nel gruppo del Pd. Sono quelle di Dario De Lucia e Fabiana Montanari (attivista dell’arcigay) che contestano nelle premesse della mozione leghista il riferimento alle “ideologie contro la famiglia”, riferendosi ai casi di bambini di Bibbiano affidati a coppie omosessuali e ad ex della responsabile dei servizi sociali della val d’Enza Federica Anghinolfi.

“Ben venga qualsiasi rinforzo a questa operazione di trasparenza che noi per primi abbiamo avviato”, dice l’assessore al Welfare Daniele Marchi, evidenziando pero’: “Non si puo’ certo additare questa amministrazione per non aver voluto condividere dati, progetti e indirizzi sui servizi che le competono”.

Nelle prime fasi del dibattito, quando temeva che la mozione potesse essere respinta, il capogruppo della Lega Matteo Melato e’ sbottato con la maggioranza: “Che problema avete a parlare degli affidi. Noi siamo orgogliosi di presentare mozioni su questo tema, e’ ora che iniziate a farlo anche voi”. Agli affidi era dedicata la commissione svolta in Comune mercoledi’ scorso.