Biogas, pressing dei Comitati su Bonaccini a festa del pesce Pd

Il presidente apre al dialogo: mercoledì i cittadini vedono l'assessore regionale Gazzolo

BAGNOLO (Reggio Emilia) – Un “confronto privo di pregiudiziali” e’ quello assicurato dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ai comitati ambientalisti “No Biogas” di Reggio Emilia. I cittadini contrari all’impianto di Iren per il trattamento dei rifiuti organici a Gavassa hanno fatto “irruzione” domenica sera alla festa del Pesce del Pd di Bagnolo, portando alcuni trattori (che hanno sfilato sabato in citta’) davanti alla sede della festa, srotolando alcuni striscioni e distribuendo volantini ai presenti.

Una delegazione dei comitati ha poi incontrato Bonaccini, presente a cena. Il presidente ha ascoltato le loro istanze e si e’ detto favorevole ad aprire un dialogo con le altre istituzioni locali che prendono parte alla Conferenza dei servizi. Questo anche in vista dell’incontro, fissato mercoledi’ pomeriggio, tra i comitati reggiani e l’assessore regionale all’Ambiente Paola Gazzolo. I comitati, in particolare, chiedono di avviare un percorso “maggiormente partecipativo” e nei tavoli di confronto metteranno sul piatto la possibilita’ di rimandare a dopo le elezioni regionali il termine del percorso autorizzativo dell’impianto.

Sabato intanto la Regione, dopo le analisi svolte, ha chiarito che le sostanze che usciranno dalla centrale a biogas non andranno ad incidere sui prati circostanti, utilizzati nella filiera produttiva del Parmigiano Reggiano.