Attacco di Anonymous al sito del Pd: pubblicati i contatti mail

Gli hacker hanno agito nei giorni scorsi aggredendo le piattaforme di diverse federazioni in Italia: il partito sporgerà denuncia

REGGIO EMILIA – Il Pd di Reggio è stato attaccato, nei giorni scorsi, dagli attivisti di Anonymous che hanno sottratto e pubblicato sul loro sito una lista di indirizzi web carpiti durante l’hackeraggio. Nello stesso tempo hanno messo nel mirino anche il sito web del Pd regionale, quello del Pd di Parma, di Piacenza, di Rimini e di Cesena e, anche qui, hanno rubato alcune informazioni riservate.

Il blitz degli attivisti è stato accompagnato da un commento, “politic shit”, che si può leggere sul sito di Anonymous, in cui sono anche riportate tutte la pagine hackerate con i contenuti rubati sulle rispettive piattaforme.

La societa’ che ha in gestione i siti che hanno subito l’attacco “sta raccogliendo tutte le informazioni sull’accaduto per procedere alla segnalazione agli organi inquirenti e per mettere in piena sicurezza i siti”. In ogni caso, assicura il partito regionale, il “database degli iscritti ed elettori del Pd dell’Emilia-Romagna non e’ stato violato”.

Dalla società esterna che gestisce il sito del Pd di Reggio dicono a Reggio Sera: “L’attacco è avvenuto nei giorni scorsi e, come sapete, non è accaduto solo a Reggio. Per esempio, nel caso del Pd di Empoli, hanno effettuato modifiche al sito, ma nel nostro caso sono riusciti a vedere dei dati e non ad entrare nel sito. Questi sono attacchi avvengono in continuazione, anche se è la prima volta che riescono ad entrare. In questo caso sono dimostrativi: gli hacker vogliono solo fare vedere che sono riusciti ad entrare”.

E concludono: “Sporgeremo ovviamente denuncia: abbiamo contattato la polizia postale e i carabinieri. Poi faremo anche una comunicazione al garante della privacy”.