Quantcast

Violenza sessuale su paziente, medico sospeso

Il posturologo Carlo Robuschi è accusato di violenza sessuale nei confronti di una sua paziente ventenne

REGGIO EMILIA – A Parma la squadra Mobile ha eseguito una misura interdittiva di sospensione dalla professione nei confronti del posturologo Carlo Robuschi, accusato di violenza sessuale nei confronti di una sua paziente ventenne. La ragazza si era rivolta al professionista dopo un incidente stradale, avvenuto agli inizi di quest’anno, in cui aveva riportato un colpo di frusta cervicale.

Ma, dopo una prima visita nello studio di Robuschi, a Reggio Emilia, svoltasi normalmente, il medico aveva fissato alla ragazza un secondo appuntamento nello studio di Parma. Ed e’ qui – agli inizi di marzo – che durante due visite l’uomo l’avrebbe toccata nelle parti intime, arrivando a compiere dei veri e propri atti sessuali.

La giovane, una volta realizzato che quanto subito non era a fini terapeutici, ha sporto denuncia alla squadra Mobile di Reggio Emilia. Le indagini sono poi passate per competenza alla Procura di Parma. Ad incastrare il posturologo diversi elementi, tra cui i riscontri sul Dna effettuati sugli indumenti intimi della ragazza consegnati dalla madre agli investigatori.

Inoltre la registrazione di una telefonata tra la donna e il medico, avvenuta successivamente a una delle visite incriminate, da cui emerge (scrive la Procura) un “totale imbarazzo da parte dell’uomo di fronte alle affermazioni della donna, la quale gli riferisce, sbigottita, quanto appena appreso dalla figlia”.