Via Emilia San Pietro, il questore chiude per 15 giorni il bar Elisa

L'attività era già stata sospesa per 7 giorni in novembre e sempre per gli stessi motivi ovvero "la frequentazione del bar da parte di soggetti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica"

REGGIO EMILIA – Ieri mattina la Divisione polizia amministrativa e sociale della Questura di Reggio ha messo i sigilli per 15 giorni al “Bar Elisa” di via Emilia San Pietro. I ripetuti controlli da parte degli agenti della Questura hanno evidenziato come, nel tempo, “l’esercizio di somministrazione di alimenti e bevande fosse divenuto un abituale ritrovo di soggetti dediti ad attività illecite di vario genere e pericolose per l’ordine e la sicurezza pubblica”.

L’attività era già stata sospesa per 7 giorni in novembre e sempre per gli stessi motivi ovvero “la frequentazione del bar da parte di soggetti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica”.

I disordini nuovamente accertati dai poliziotti, potenzialmente pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica, hanno indotto il questore a disporre la sospensione della licenza e l’apposizione dei sigilli nel locale per 15 giorni. L’attività si è conclusa ieri con la notifica del provvedimento al titolare del locale, R.L. nata a ZheJiang (RPC) nel 1993 e residente a Reggio Emilia.