“Raccolte mille firme contro il 5G”

Il 26 settembre al Buco Magico, in via Martiri di Cervarolo, 47, una serata di approfondimento con esperti nazionali di campi elettromagnetici

Più informazioni su

REGGIO EMILIAIl Comitato Stop 5g Reggio Emilia è un gruppo spontaneo di cittadine e cittadini preoccupati per l’avvento della nuova tecnologia di quinta generazione. Nato a fine luglio, il Comitato, si è attivato subito per raccogliere le firme per una mozione d’iniziativa popolare. In poco più di un mese mille cittadini hanno sottoscritto il documento chiedendo al Sindaco di opporsi alla futura installazione di antenne e ripetitore 5G (utilizzando gli strumenti in suo possesso).

La nostra non è contrarietà allo sviluppo tecnologico ma preoccupazione per la salute e per un modello di società che vuole connettere sempre di più oggetti, rendendo le persone stesse oggetti. Ad oggi gli studi scientifici in materia di campi elettromagnetici ed effetti sul corpo umano non sono concordi nell’escludere possibili rischi per la salute. Le onde millimetriche del 5G inoltre non sono mai state studiate in maniera approfondita. Prima di procedere con l’installazione del nuovo sistema chiediamo studi seri.

Per questo motivo il 26 settembre presso la Sala del Circolo Sociale Il Buco Magico, in via Martiri di Cervarolo, 47, abbiamo organizzato una serata di approfondimento con esperti nazionali di campi elettromagnetici: Patrizia, Gentilini, medico ISDE; Andrea Grieco, Fisico Matematico, esperto di elettromagnetismo; Alfio Turco, fisico, fondatore di Polab Srl esperto di installazioni e sicurezza; Fabrizio Ghidini, capodipartimento Sanità della Federconsumatori nazionale.

Scopo dell’evento è quello di creare un’ occasione di approfondimento sull’argomento 5G, fornire spunti di riflessione e promuovere un dialogo con la cittadinanza e con le sue autorità. Per questo infatti all’incontro sono state invitate le autorità, tutti i membri della giunta e del Consiglio Comunale di Reggio Emilia, oltre che la Ausl e Arpae, Agenzia Regionale per la Prevenzione, l ́Ambiente e l ́Energia dell ́Emilia- Romagna.

Il Comitato Stop 5g Reggio Emilia non ha appartenenze politiche, nasce piuttosto come gruppo spontaneo di cittadini uniti dall’obiettivo comune di sensibilizzare l’opinione pubblica al fine di ottenere garanzie sulla tutela della salute pubblica e dell’ambiente da parte delle autorità preposte.

Non si tratta di essere contrari alla tecnologia ma di auspicarne lo sviluppo insieme alla tutela della salute pubblica.

Di fronte alla presentazione del progetto che prevede una irradiazione costante (24/7) su ogni angolo della terra il timore che un’implementazione affrettata del 5G possa provocare effetti gravi e potenzialmente irreversibili sugli esseri umani e danni permanenti a tutti gli ecosistemi della Terra è quantomeno lecito e porta naturalmente ad auspicare un atteggiamento di massima prudenza.

Comitato Stop 5G

 

Più informazioni su