Lega: “Commissione Bibbiano, foto fake di Pd e M5S” foto

Il capogruppo del Carroccio, Stefano Bargi: “In Commissione eravamo presenti. Piuttosto, perché continuano a non voler convocare e ascoltare i veri protagonisti dello scandalo di Bibbiano?”

REGGIO EMILIA – “Perdere il proprio tempo, mentre si vestono i panni dei rappresentanti della comunità, per aspettare il momento opportuno per fare lo “scatto della vita” da strumentalizzare, rende l’idea della propensione all’inciucio dei due nuovi alleati di Governi, ovvero Partito democratico e Movimento 5 Stelle”.

Il capogruppo della Lega, Stefano Bargi,a nome dell’intero gruppo regionale del Carroccio ribatte alle accuse ricevute da Pd e 5 Stelle: “La Lega era presente alla Commissione di ieri, in cui sono stati ascoltati i responsabili del servizio socio-sanitario regionale e la presidente del Cismai e le foto che produciamo lo dimostrano. Vien da sé che la foto diffusa dai neo alleati di governo sia un fake, non rappresentativa della realtà dei fatti, quanto di un fotogramma scattato “ad arte” nei minuti finali dell’audizione”.

“Certo, siamo consapevoli di come per qualcuno sia importante cercare di alzare polveroni di polemiche, anche sterili, pur di distogliere l’attenzione dal problema degli affidi illeciti di Bibbiano, ma come Lega non cadiamo e non cadremo mai nel tranello, motivati e decisi come siamo a tenere la barra dritta su una vicenda scandalosa, per approfondire la quale siamo stati i primi a chiedere che venisse istituita una Commissione speciale” – spiega la nota a firma anche dei consiglieri Gabriele Delmonte, Matteo Rancan, Daniele Marchetti, Marco Pettazzoni, Fabio Rainieri, Massimiliano Pompignoli e Andrea Liverani.

“Piuttosto perché Pd e 5 Stelle, che si sono lottizzati i posti di comando della Commissione speciale continuano a non voler convocare e ascoltare i veri protagonisti dello scandalo di Bibbiano?” chiosa il capogruppo Bargi.

Il mese scorso, infatti, il gruppo regionale della Lega aveva depositato la richiesta, al Presidente della Commissione speciale di inchiesta sistema tutela minori, di audizione dei vertici regionali del sistema dei Servizi sociali.