Guastalla, arrestato con l’accusa di spacciare da oltre due anni

Il 29enne marocchino, ora ai domiciliari, avrebbe venduto cocaina ai consumatori della Bassa reggiana. Centinaia le cessioni che sarebbero state documentate dai carabinieri del Nucleo operativo

Più informazioni su

GUASTALLA (Reggio Emilia) – Un 29enne marocchino residente a Luzzara è stato arrestato ieri mattina per spaccio. L’uomo, che ora si trova ai domiciliari, secondo l’accusa avrebbe venduto cocaina, negli ultimi due anni, che avrebbe consegnato ai consumatori della bassa reggiana. Centinaia le cessioni che sarebbero state documentate dai carabinieri del Nucleo Operativo di Guastalla.

L’indagine è iniziata nell’ottobre dell’anno scorso quando i militari del nucleo operativo di Guastalla hanno appreso che un marocchino, conosciuto con il soprannome di Omar, sarebbe stato dedito allo spaccio di cocaina che avrebbe poi perfezionato attraverso contatti telefonici e successivi appuntamenti nella Bassa reggiana. Individuato il sospetto i carabinieri sono risaliti all’utenza utilizzata per i contati con i suoi clienti.

Dal telefono del pusher i militari sono risaliti a quelli di numerosi clienti che sono stati tutti sentiti dai carabinieri. Questo ha permesso di ricostruire l’attività di spaccio. “Omar” è poi stato riconosciuto, in apposita seduta di individuazione fotografica, dai suoi clienti. Secondo gli inquirenti sarebbero state centinaia le cessioni di stupefacenti fatte nell’ultimo biennio per un business stimato in svariate migliaia di euro.

Più informazioni su