Canali e Albinea insieme per la musica

Costituita la cooperativa Risonanze: domenica 22 settembre concerto in piazza Cavicchioni (Albinea) dalle 16

Più informazioni su

ALBINEA (Reggio Emilia) – Si chiama “Risonanze”, ed è una cooperativa sociale, l’ultima nata in casa Confcooperative. Frutto dell’integrazione tra il Centro didattico-musicale e teatrale di Villa Canali e della scuola di musica “Lorenzo Lotti” di Albinea (fino ad ora in capo ad associazioni), “Risonanze” è, ad oggi, l’unica cooperativa aderente alla centrale di Largo Gerra interamente dedita all’educazione musicale e alla musicoterapia.

“Alle spalle di quest’impresa – sottolinea la presidente, Doriana Marin – ci sono due lunghe storie di presenza e di lavoro nel territorio per la diffusione e la pratica del linguaggio musicale, che avviene sia in forma individuale (11 discipline strumentali, cui si aggiungono il canto e la musicoterapia) che collettiva, soprattutto attraverso il canto corale e l’attività strumentale”.

”Proprio la musica d’insieme – prosegue Doriana Marin – rappresenta uno dei punti di forza della nostra realtà, tanto che sono diversi i compositori che abbiamo coinvolto e si sono prestati (e in primo luogo Davide Bizzarri, docente di violino e direttore della compagine orchestrale) a scrivere o brani che a tutti gli allievi assegnano un ruolo protagonista, tenendo conto del livello di preparazione via via acquisito”.

“In questo modo – aggiunge la presidente di “Risonanze” si realizza non solo una piena inclusione dei bambini, dei ragazzi e degli adulti che frequentano i corsi, ma si affina – con una modalità che ha anche tratti di leggerezza e divertimento – quel percorso educativo all’ascolto, alla collaborazione, alla condivisione e al rispetto dell’altro che sono per noi fondamentali”.

“Tutto questo – spiega la vicepresidente Francesca Montanari – ha alle spalle, ovviamente, il lavoro di propedeutica e lo studio individuale strumentale (violino, violoncello, pianoforte, chitarra, percussioni, chitarra elettrica, contrabbasso, basso elettrico, tromba e trombone, flauto, clarinetto), che viene curato anche in funzione del possibile accesso degli allievi a studi che volessero poi completare all’interno di Conservatori o Istituti musicali pareggiati”.

“Un particolare spazio – prosegue Francesca Montanari – viene poi assegnato alla musicoterapia e all’educazione alla musica dei bambini e alla formazione degli insegnanti all’interno di scuole materne ed elementari, attraverso una pratica del “fare” che coinvolge i bambini anche nella costruzione di strumenti musicali partendo da materiale di riciclo o solitamente destinato ad altri usi”.

“Risonanze” si avvale della collaborazione di 12 insegnanti per 150 allievi.
Alle spalle, come si diceva, la lunga storia del Centro Didattico Musicale e Teatrale di Villa Canali (quasi trent’anni di attività, nato da una costola del locale coro polifonico) e della Scuola di Musica di Albinea (nata nel 2009 e dedicata al giovanissimo Luca Lotti, scomparso a 13 anni), ma anche importanti performances in vari teatri e incisioni di spettacoli con musiche e testi originali.

La nuova realtà cooperativa avrà il suo debutto domenica 22 settembre ad Albinea, dove in piazza Cavicchioni terrà avrà luogo un incontro musicale che si avvale del patrocinio dell’Amministrazione comunale di Albinea. Dalle 16,00, giovani musicisti e insegnanti, suddivisi in gruppi, saranno dislocati in vari punti del centro, per poi confluire in un’unica orchestra, alle 17,00, in piazza Cavicchioni.

Più informazioni su