Buco del Signore, prendono a pugni un 14enne per rubargli lo smartphone

Un gruppo di ragazzi è stato inseguito da altri giovani: ad avere la peggio un 14enne un ragazzino che è stato accerchiato

REGGIO EMILIA – Tentata rapina ai danni di un 14enne a Buco del Signore. E’ successo sabato sera verso le 23 quando un gruppo di ragazzi è stato inseguito e aggredito da altri giovani, che non conoscevano, in via Benedetto Croce. Il 14enne ha detto alla polizia, arrivata sul posto, che, intorno alle 22.30, stava passeggiando via Benedetto Croce con i suoi amici quando è stato avvicinato da altri ragazzi che hanno iniziato ad importunarli chiedendo loro perché li stessero guardando.

Dopo poco, all’altezza di via Chiloni, una laterale in via Martiri di Cervarolo a pochi passi da lì, praticamente davanti al Buco Magico, gli sconosciuti si sono avvicinati nuovamente mettendo in fuga il 14enne ed i suoi amici. Il ragazzo ha imboccato da solo una laterale dove è stato accerchiato da sei di questi ragazzi che hanno preteso che gli desse il cellulare. Uno degli aggressori gli ha sferrato un pugno in faccia, mentre un altro lo ha bloccato stringendogli il collo con il braccio. L’aggressore, secondo la vittima, era un ragazzo di origini magrebine, capelli ricci neri, alto circa un metro e 75, con una maglietta bianca con un disegno rosa ed una catena argentata al collo.

E’ poi arrivato un 39enne che ha soccorso il 14enne e ha messo in fuga il gruppo di sconosciuti che lo aveva accerchiato. Ha detto di aver visto il momento in cui il 14enne è stato colpito con un pugno e trattenuto con un braccio al collo dai due ragazzi e ha confermato l’identikit di uno degli assalitori. Il 14enne, per fortuna, non ha riportato ferite che richiedessero l’intervento dei sanitari. Quando sono arrivati gli agenti il giovane era già con il padre che ora sporgerà denuncia.