Baragalla, lite fra padre e figlio: trovate armi

La polizia ha arrestato un 55enne australiano con precedenti per traffico di droga

REGGIO EMILIA – La polizia è intervenuta, nel primo pomeriggio di ieri, in una casa in zona Baragalla per una lite fra padre e figlio e ha trovato diverse armi casa e anche una bomba a mano.

Il padre, Rocco Longo, 55 anni, nato a Melbourne, in Australia, ma di origini calabresi, muratore, con precedenti di polizia per traffico internazionale di stupefacenti, è stato arrestato perché in casa aveva armi di tutti i tipi: una pistola rubata, un fucile modificato, centinaia di munizioni e persino una bomba a mano composta da tritolo e una paletta non contraffatta del Comune di Sassuolo.

E’ finito in manette per detenzione abusiva di armi, detenzione di armi da guerra e detenzione di armi clandestine ed è stato denunciato per ricettazione (la pistola risulta rubata a Modena) e possesso di segni distintivi contraffatti. Ora si trova nel carcere di via Settembrini.