Albinea, in un’area privata stoccava l’eternit: denunciato

Disattende l’ordinanza comunale omettendo di smaltire le lastre di amianto

Più informazioni su

ALBINEA (Reggio Emilia) – Un uomo abitante ad Albinea è finito nei guai per aver disatteso un’ordinanza comunale con la quale gli veniva imposto nel termine improrogabile di 30 giorni di provvedere alla rimozione e conseguente smaltimento di circa 20 metri quadrati di lastre di eternit che aveva accatastato in un’area privata. A scoprirlo i carabinieri forestali della stazione di Viano, nel reggiano, che, con l’accusa dell’inosservanza dell’ordinanza di rimozione dei rifiuti, hanno denunciato un 30enne reggiano proprietario dell’area e, di conseguenza, del materiale ivi stoccato.

Il blitz dei carabinieri forestali in forza alla stazione di Viano nell’area è avvenuto giovedì mattina al seguito del quale i carabinieri trovavano le conferme a precedenti indagini che indicavano ancora la presenza delle lastre in eternit (circa 20 metri quadrati) che dovevano essere rimosse entro il 20 maggio alla luce dell’ordinanza comunale emessa il 20 aprile precedente.

A distanza di oltre tre mesi dal termine ultimo per la rimozione e lo smaltimento dell’eternit, imposto dall’ordinanza emessa in linea ai dettati normativi del codice dell’ambiente, il 30enne non aveva provveduto a smaltire quanto illecitamente stoccato circostanza, motivo per cui i carabinieri lo hanno denunciato.

Più informazioni su