Rivalta, pestato da moglie e figlia: “Ci hai tradito”

E' successo ieri sera, verso le 20, in via Becchi, vicino al parco ducale di Rivalta

REGGIO EMILIA – Moglie e figlia sarebbero entrate a casa sua e lo avrebbero aggredito accusandolo di una relazione sentimentale che sarebbe stata la causa della rottura dei loro rapporti famigliari. E’ successo ieri sera, verso le 20, in via Becchi, vicino al parco ducale di Rivalta, dove la polizia è intervenuta perché un residente aveva segnalato una lite in appartamento.

Sul posto l’uomo, un reggiano, ha detto agli agenti di essere stato aggredito fisicamente e verbalmente dalla moglie, pure lei reggiana, dalla quale si sta separando legalmente e dalla figlia.

Quando sono arrivate le pattuglie le due donne si erano già allontanate. L’uomo ha detto agli agenti che si sarebbero presentate nella sua abitazione chiedendo spiegazioni su una relazione sentimentale, da lui iniziata, che sarebbe stata la causa della rottura dei loro rapporti famigliari.

La moglie, in preda all’ira, secondo il racconto dell’uomo, avrebbe iniziato a strappare la pianta rampicante del cancelletto che al loro arrivo era chiuso e, una volta entrate nell’area cortiliva, le due donne avrebbero aggredito l’uomo con schiaffi e calci. Poi la figlia sarebbe entrata nell’abitazione e avrebbe lanciato alcuni oggetti a terra.

L’uomo, a quel punto, ha chiesto a un vicino di chiamare la polizia e le due donne si sono allontanate. Poi è andato al pronto soccorso a farsi medicare, dato che aveva escoriazioni all’occhio sinistro e al collo, da cui è stato dimesso con una prognosi di tre giorni.

La polizia sottolinea che le liti familiari stanno aumentando: nell’arco dell’ultimo anno, si sono registrati ben 431 interventi di volanti che hanno portato alla denuncia di 174 persone.