Imprese, manifattura fa fatica in prima metà 2019

Produzione della meccanica a -4,4% nel secondo trimestre 2019. Bene alimentare (+1,2%) e prodotti elettrici-elettronici (+1,6%)

REGGIO EMILIA – Piu’ ombre che luci nella fotografia del comparto dell’industria manifatturiera reggiana nei primi sei mesi del 2019. Lo registra la Camera di commercio secondo cui, nel secondo trimestre dell’anno, il volume della produzione ha registrato una nuova flessione del 2,1% (era stata del 3,2% nel periodo gennaio-marzo).

Il trend e’ condizionato dall’andamento di alcuni dei settori leader dell’economia della provincia di Reggio Emilia, primo fra tutti la meccanica, comparto per cui il calo della produzione ha raggiunto il 4,4% (era -3,8% nel primo trimestre). Si contraggono inoltre, anche se in modo piu’ contenuto, il volume produttivo del sistema moda (-3,9%) e dell’industria delle materie plastiche (-0,4%).

Insieme alla produzione registra un segno meno, per il secondo trimestre consecutivo, il valore delle vendite in provincia di Reggio Emilia, ridotto del 3,4%. La flessione ha coinvolto tutti i settori economici provinciali ad eccezione delle industrie alimentari, il cui fatturato e’ aumentato in controtendenza dell’1,4%,.

In territorio negativo, infine, il trend degli ordinativi complessivi del mercato nazionale ed estero che, tra aprile e giugno sono calati del 2,2% rispetto allo stesso periodo del 2018.