Il calendario della Polizia per sostenere il progetto Unicef

Come di consueto saranno poste in vendita l’edizione grande da parete al costo unitario di 8 euro e la piccola da tavolo al costo di 6 euro

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Sono in vendita anche per quest’anno, i calendari della Polizia di Stato, il cui ricavato sarà destinato al sostegno del progetto “30° anniversario della Convenzione ONU per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”. L’Unicef si prefigge, con questo progetto, di dare nuovo impulso alla salvaguardia dei diritti degli under 18 che a tutt’oggi, ancora, in troppi tra bambini e adolescenti, vengono privati dei loro diritti continuando ad essere vittime di abusi, violenze e discriminazioni.

Il nuovo calendario 2020 sarà realizzato dal noto fotografo Paolo Pellegrin , vincitore di 10 edizioni del World Press Photo. L’artista, fotografo e videomaker – tra i migliori al mondo – rappresenterà, attraverso la fotografia, l’attività operativa di donne e uomini della Polizia di Stato svolta durante il quotidiano servizio.

Come di consueto saranno poste in vendita l’edizione grande da parete al costo unitario di 8 euro e la piccola da tavolo al costo di 6 euro, ai cittadini che, entro il prossimo 23 settembre, effettuando un versamento sul conto corrente postale n. 745000 intestato a “comitato italiano per l’UNICEF” e con causale “calendario della Polizia di Stato 2020 per il progetto UNICEF – 30° anniversario della convenzione ONU dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”, potranno effettuare la prenotazione.

Si rammenta che l’acquisizione dei calendari può avvenire solo tramite i canali ufficiali delle Questure d’Italia e che non vi sono altre modalità di vendita che la seguente: la prenotazione dei cittadini deve pervenire, previa esibizione della ricevuta di versamento sul conto corrente postale sopra indicato, presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico dell’Ufficio di Gabinetto della Questura. La modalità di consegna della ricevuta e di ritiro del calendario dovrà essere concordata con la responsabile dell’Ufficio in questione, al numero di telefono 0522/458530, o con una mail all’indirizzo pec mailto:urp.quest.re@pecps.poliziadistato.it, indicando nome, cognome e numero di telefono dove poter essere contattati direttamente.

Più informazioni su