Genitori in vacanza, figlio svuota cassaforte e sperpera tutto in videopoker ed escort

Mentre il padre e la madre erano in ferie si è dato alla bella vita dissipando i 1.600 euro rubati. E' stato denunciato per furto aggravato

REGGIO EMILIA – Tornano a casa dalle vacanze e si trovano la cassaforte svuotata. Pensano subito ai ladri, ma, in realtà, era stato il figlio 34enne che aveva speso tutto in videopoker ed escort. E’ successo a una coppia di Poviglio che, tornata da una breve vacanza, ha trovato la cassaforte a muro vuota che era stata smurata e aperta con un flessibile. I 1.600 euro in contanti ed alcune monete d’argento che conteneva erano spariti.

I due coniugi hanno chiamato i carabinieri e hanno sporto denuncia per furto. Le indagini dei militari, purtroppo per loro, hanno rivelato un’amara verità: dietro il colpo non c’era la banda delle casseforti, che agisce all’interno delle case vuote durante l’assenza dei proprietari di casa partiti per le vacanze, ma il figlio dei derubati che, armato di un flessibile, ha smurato e forzato al cassaforte svuotandola.

Poi ha speso i soldi in escort e videogiochi, come ha ammesso crollando di fronte alle domande dei carabinieri. L’uomo è stato denunciato per furto aggravato.