Da ex piromane a ladro, di nuovo in manette Oreste Covili

Sorpreso questa mattina rubare in un’azienda di via Saragat è stato arrestato dai carabinieri di via Adua

REGGIO EMILIA – Da piromane a ladro. E’ la storia di Oreste Covili, 52 anni, vero e proprio incubo per un lungo periodo a Reggio per i roghi appiccati ed ora “riciclatosi” nei furti. Stavolta è entrato in un’azienda reggiana dopo aver forzato il basculante di una finestra e lì è stato colto in flagranza di reato dai carabinieri della stazione di Santa Croce che l’hanno arrestato con l’accusa di tentato furto aggravato.

E’ successo questa mattina poco prima delle 10.30 quando al 112 dei carabinieri è arrivata la segnalazione da parte di un cittadino che segnalava un furto in corso in un’azienda di via Saragat (zona industriale Campovolo) da parte di uno sconosciuto. Sul posto è stata mandata una pattuglia della stazione di Via Adua che è entrata nell’azienda che si occupa dell’assistenza tecnica di elettrodomestici, sorprendendo all’interno il 52enne Oreste Covili.

Sorpreso a rovistare negli uffici e trovato in possesso di strumenti da scasso, l’uomo è stato subito bloccato dai carabinieri. L’ispezione dei militari ha permesso di verificare che tutti gli ambienti erano stati messi a soqquadro con le ante degli armadi e i cassetti delle scrivanie che erano stati aperti.

Domani comparirà di fronte al Tribunale di Reggio Emilia per rispondere dell’accusa a lui contestata.