Bibbiano, regolamento di conti a colpi di pistola: arrestato

In manette un 44enne per detenzione illegale di arma clandestina, esplosioni pericolose e minaccia aggravata

BIBBIANO (Reggio Emilia) – Un 44enne originario di Sassuolo, ma residente nel reggiano, Massimiliano Gaudiano, è stato arrestato dai carabinieri di Bibbiano per detenzione illegale di arma clandestina, esplosioni pericolose e minaccia aggravata. L’uomo ieri sera, verso le 19, si è presentato in un’azienda della zona industriale di Barco di Bibbiano, perché sosteneva di essere creditore della ditta, portando con sé una Colt cal. 7.65.

Gaudiano avrebbe avvicinato due dipendenti dell’azienda che uscivano e avrebbe rivolto loro delle minacce e poi avrebbe sparato verso l’azienda un colpo di pistola  che, per fortuna, non ha colpito nessuno e si è conficcato nel portone della ditta. Poi è fuggito. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Bibbiano che sono velocemente risaliti all’uomo che è stato rintracciato e fermato. Nel domicilio, in seguito a una perquisizione, i carabinieri hanno trovato l’arma, una pistola Colt cal. 7.65, con matricola abrasa, che è stata sequestrata.

I carabinieri ora cercheranno di capire se quell’arma abbia già sparato e come l’uomo se la sia procurata.