Bibbiano, la Bedogni: “Minacce telefoniche agli operatori dei servizi sociali”

La sindaca di Cavriago Francesca Bedogni, delegata per l’Unione Val d’Enza alle Politiche Sociali,avverte che le telefonate "saranno d’ora in poi registrate e consegnate agli inquirenti, già a partire da oggi"

BIBBIANO (Reggio Emilia) – “Alcune persone continuano in queste settimane a telefonare agli uffici dei Servizi Sociali, minacciando e aggredendo verbalmente operatori dei servizi, anche di uffici per nulla coinvolti nelle indagini della Procura denominata “Angeli e Demoni””.

Lo denuncia la sindaca di Cavriago Francesca Bedogni, delegata per l’Unione Val d’Enza alle Politiche Sociali, che avverte che le telefonate “saranno d’ora in poi registrate e che tali registrazioni saranno consegnate agli inquirenti, già a partire da oggi”.

Dice la Bedogni: “Il mio ufficio è aperto a ricevere chiunque abbia il desiderio di essere ascoltato. Le sedi per denunciare comportamenti ritenuti lesivi sono note a tutti. Minacciare e offendere sono comportamenti che non possono essere in alcun modo giustificati. Ho già incontrato in queste settimane alcune delle famiglie coinvolte. Ora i servizi devono potere lavorare serenamente ed è necessario un intervento serio e responsabile da parte di tutti affinchè questo clima di rabbia e frustrazione lasci il posto ad atteggiamenti più costruttivi da parte di ognuno”.