Vigili del fuoco, arrivano a Reggio undici nuovi pompieri

Risposta del governo a Fiorini (Fi): organico da 179 a 190 unità

REGGIO EMILIA – Una boccata d’ossigeno per il comando provinciale dei Vigili del fuoco di Reggio Emilia, a cui il 13 maggio scorso sono stati assegnati dal Governo 11 nuovi operatori. Lo ha annunciato il sottosegretario per l’Interno Stefano Candiani specificando, nella risposta ad un’interrogazione della deputata Benedetta Fiorini (Forza Italia), che rispetto a una previsione organica di 200 unita’ (72 capi reparto e capi squadra e 128 pompieri) gli uomini in servizio sul territorio sono oggi 179 (66 capi reparto e capi squadra e 113 vigili del fuoco).

I rimanenti 10 posti vacanti, assicura inoltre l’esponente del Governo, potrebbero essere coperti con le procedure di assunzione varate nella legge di bilancio 2019. Per quanto riguarda il parco mezzi in dotazione ai vigili del fuoco reggiani – altro aspetto su cui Fiorini ha chiesto delucidazioni – il sottosegretario fa notare che al momento si annoverano 10 autopompe serbatoio con un’eta’ media di circa 17 anni, due autoscale, una piattaforma aerea antincendio per gli interventi in altezza e un’autogru’ con circa 14 anni di servizio, tutti “in piena efficienza”.

Nonostante cio’, conclude Candiani, “all’esito delle procedure saranno valutate anche le specifiche esigenze del comando di Reggio Emilia, nel piu’ generale quadro dei fabbisogni dei presidi operanti sul territorio nazionale”.