Stazione, marocchino ferito a coltellate e bottigliate da connazionale

E' successo ieri sera verso le 22,45 in piazza Secchi, dietro la coop, nella zona della stazione ferroviaria

REGGIO EMILIA – Un marocchino di 36 anni è stato ferito con una coltellata da un connazionale 50enne che lo ha anche colpito con una bottiglia di vetro. E’ successo ieri sera verso le 22,45 in piazza Secchi, dietro la coop, nella zona della stazione ferroviaria.

Quando la polizia è arrivata sul posto l’uomo era stato già trasportato con un’ambulanza al pronto soccorso. La vittima è un 36enne marocchino, in Italia senza fissa dimora, di fatto domiciliato a San Martino in Rio, non in regola con le norme sul permesso di soggiorno e con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e contro la persona.

L’uomo, che era palesemente ubriaco, ha riportato una ferita lacero-contusa al mento e numerose escoriazioni al volto con fuoriuscita di sangue dal naso. A suo dire, mentre era in piazza Secchi, ha avuto un’accesa discussione con un suo connazionale di cui non ricorda il nome, di circa 50 anni, capelli brizzolati, che lo colpiva al volto con una bottiglia in vetro e probabilmente anche con un coltello.

Sul posto è intervenuta la polizia che ora sta cercando l’aggressore.