Nonna e nipotina investite, la piccola migliora

Sta meglio la bimba che con la nonna era stata investita da una vettura in centro a Montecchio

MONTECCHIO EMILIA (Reggio Emilia) – Migliorano le condizioni della bambina di 8 anni investita con la nonna di 80 anni da un’autovettura in centro a Montecchio nella mattinata di venerdì. La piccola infatti è stata trasferita dalla Rianimazione del Policlinico di Parma al reparto di Pediatria del medesimo ospedale.

L’incidente si era verificato attorno alle ore 9,40  in via Curiel, il tratto di strada provinciale 28 che dalla Piazza del mercato va fine al ponte sul Fiume Enza. A non molta distanza dalla strisce perdonali, nella semicurva all’altezza del ristorante giapponese Fuji, una Citroen Berlingo condotta da un uomo che viaggiava in direzione Reggio ha travolto le due che stavano attraversando la sp 28.

Il primo ad soccorrere le due è stato Giovanni Violi, un anziano residente proprio accanto al luogo dello scontro e con esperienze da soccorritore, che ha praticato alla piccola il massaggio cardiaco con la respirazione bocca-a-bocca. Probabilmente è grazie a lui che la bambina era ancora viva quando sul posto – pochi minuti dopo – sono arrivate la Croce arancione e l’automedica con una pattuglia della polizia locale della Val d’Enza, il cui comando si trova a pochissima distanza dal luogo dello scontro.
L’anziana è stata portata a sirene spiegate al Santa Maria Nuova di Reggio in ambulanza, dove si trova ancora ricoverata in prognosi riservata ma non i pericolo di vita. La bambina invece era stata trasportata al Maggiore di Parma con l’Eliambulanza: ora si trova in condizioni stabili. Ha riportato diversi traumi, anche alla testa, e fratture.

L’automobilista, dopo l’incidente, era sotto choc perché si è subito reso conto della gravità della situazione.