Minori, Salvini: “Commissione d’inchiesta su case famiglia”

Votata all'unanimità. Il vicepremier ha detto che conta "di essere presto a in provincia di Reggio". La presidente di Fdi, Giorgia Meloni, sarà invece domani alle 12 davanti al municipio di Bibbiano

REGGIO EMILIA – “Ci sara’ molto rapidamente una commissione di inchiesta sulle case famiglia: l’hanno deciso le commissioni riunite del Senato, su proposta della Lega. Bene, non possiamo piu’ aspettare. Dalle parole ai fatti. E conto di essere presto in provincia di Reggio Emilia dove e’ successo un caso allucinante che non puo’ e non deve ripetersi”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Cosi’ il ministro per la Famiglia Lorenzo Fontana dopo il voto unanime per l’iter accelerato del ddl della Lega, da lui fortemente voluto: “Benissimo la procedura accelerata per la nostra proposta di istituzione di una commissione d’inchiesta sulle case famiglia. L’unanimita’ ottenuta dalla proposta Lega conferma che di fronte a temi come la protezione minori non ci devono essere divisioni e conflitti. Avanti decisi e uniti con l’operazione trasparenza e per dare le massime garanzie di protezione e tutela a minori e famiglie”.

La presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha preannunciato invece la sua presenza domani, alle 12, davanti al municipio di Bibbiano. Verrà organizzato un presidio “per accendere i riflettori su uno scandalo inaccettabile”, dice l’esponente politico.

Continueranno domani in Tribunale gli interrogatori di garanzia degli indagati nell’inchiesta sugli affidi di minori nella val d’Enza. Davanti al gip sono convocati Imelda Bonaretti e Matteo Mossini, psicologi dell’Ausl reggiana, e Nadia Campani, responsabile dell’ufficio di piano dell’Unione Val d’Enza.