Inchiesta minori, interrogatorio fiume per il sindaco di Bibbiano foto

Il suo difensore Giovanni Tarquini chiede la revoca dei domiciliari: "Ha rappresentato la sua perfetta buona fede". Oggi saranno ascoltati anche il terapeuta Claudio Foti, direttore del centro Hansel and Gretel e la moglie Nadia Bolognini

REGGIO EMILIA – Interrogatorio fiume questa mattina in Tribunale a Reggio Emilia per Andrea Carletti, sindaco di Bibbiano finito agli arresti domiciliari con le accuse di falso e abuso d’ufficio nell’inchiesta sul presunto giro di affari illeciti nei servizi sociali dei Comuni della val d’Enza, basato sugli affidamenti familiari di minori.

Carletti ha parlato per quasi due ore, rispondendo alle domande del Gip Luca Ramponi e del pm Valentina Salvi. Al termine dell’interrogatorio il legale del primo cittadino, Giovanni Tarquini, informa di aver chiesto la revoca della misura cautelare. Il sindaco, dice Tarquini, “ha fornito chiarimenti sulla sua posizione e ha rappresentato in pieno la sua perfetta buona fede in questa vicenda e la sua assoluta serenita’ in coscienza”.

Il Gip Ramponi ha tempo due giorni per esprimersi. Il sostituto procuratore Valentina Salvi, però, ha già indicato, nell’ordinanza di custodia cautelare, il “pericolo di inquinamento delle prove” che, a suo avviso Carletti, avrebbe tentato a partire da dicembre, quando le perquisizioni e i sequestri avevano svelato l’indagine, e potrebbe far leva sul fatto che l’amministratore è tuttora in carica. L’esito sulla misura potrebbe arrivare sabato.

Oltre al primo cittadino saranno ascoltati oggi altri sei indagati. Tra questi anche il terapeuta Claudio Foti, direttore del centro Hansel and Gretel e la moglie Nadia Bolognini. F.B. e D. B. (mettiamo solo le iniziali per tutelare la minore, ndr), coppia omosessuale affidataria di una minore, si sono avvalse della facolta’ di non rispondere.

Claudio Foti con il suo legale
Foti

Ha scelto il silenzio anche Marietta Veltri responsabile dei servizi sociali della Val d’Enza e seconda solo alla dirigente Federica Anghinolfi. La difesa della Veltri ha fatto istanza per la revoca degli arresti domiciliari. Per Foti la difesa ha chiesto la revoca dei domiciliari e, se sarà negata dal Gip che si è riservato, il legale presenterà istanza al Riesame. Domani gli ultimi interrogatori (fonte Dire).