“Ciuccia” elettricità abusivamente: scoperto e arrestato

La corrente gli era stata tagliata da oltre due anni: oltre 2000 euro il danno arrecato alla società elettrica

SCANDIANO (Reggio Emilia) – A causa della sua morosità., la società elettrica gli aveva interrotto l’erogazione di energia già nel maggio 2017. Cosa che non ha impedito ad un giovane marocchino abitante a Scandiano di continuare regolarmente ad alimentare la sua abitazione tramite un allaccio abusivo alla rete pubblica. A scoprire l’artefatto sono stati i Carabinieri della Tenenza di Scandiano che, attivati dagli stessi tecnici della società elettrica, hanno eseguito un sopralluogo in casa del marocchino accertando così in furto in atto.
Davanti a tali prove, ai militari di Scandiano non è rimasto altro da fare che accompagnare in caserma l’uomo il quale, al termine delle rituali formalità, è stato dichiarato in arresto con l’accusa di furto aggravato continuato, trattenendolo a disposizione dell’autorità giudiziaria reggiana in attesa del rito direttissimo previsto per oggi. Ammonta a oltre 2000 euro il danno arrecato alla società elettrica.