Quantcast

Piscina, giovani ladri in azione negli spogliatoi: tre denunce

I minori sono accusati di furto aggravato: identificati dai carabinieri della sezione radiomobile grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza della struttura

REGGIO EMILIA – Tre ragazzini, fra i 14 e i 16 anni, sono stati denunciati con l’accusa di concorso in furto aggravato dai carabinieri di Reggio dopo che avevano rubato del denaro in un armadietto negli spogliatoi della piscina Aquatico. I tre stavano passando una giornata in piscina quando, raggiunti gli spogliatoi, hanno approfittato del fatto che non ci fosse nessuno per forzare un armadietto e impossessarsi del portafoglio che conteneva 75 euro.

Il derubato, un 30enne domiciliato a Reggio, accortosi del furto ha avvisato i responsabili della struttura che hanno chiamato subito i carabinieri. Sul posto è stata inviata una pattuglia di militari che, accertati i fatti ha avviato le indagini che sono state supportate dalle immagini del sistema di videosorveglianza della struttura. Per i carabinieri, a quel punto, è stato facile identificare i tre minori che erano ancora all’interno della struttura.

In disponibilità di uno di loro è stato trovato il danaro che è stato restituito al derubato. I tre minori, invece, sono stati denunciati.