Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

L’Eurogruppo avvisa l’Italia: “Rispetti le regole”

L'Eurogruppo sostiene la richiesta della Commissione Ue. Moscovici, il lavoro preparatorio per la procedura per debito eccessivo prosegue

REGGIO EMILIA – “L’Eurogruppo ha ascoltato le proposte della Commissione Ue sull’Italia e sostiene la richiesta di prendere le misure necessarie per rispettare le regole di bilancio”: lo ha detto il presidente dell’Eurogruppo Mario Centeno.

“Ringrazio Centeno per il sostegno espresso alla nostra valutazione ” sull’Italia, “c’è un chiaro sostegno per la nostra analisi e il nostro approccio, ora continuiamo con il lavoro preparatorio che può portare alla procedura, restando pronti a valutare ogni elemento che l’Italia può portare”: lo ha detto il commissario agli affari economici Pierre Moscovici. “La porta è ancora aperta, siamo in modalità di ascolto”, ha aggiunto.

“Accolgo con favore gli impegni di Tria e Conte, so che agiscono in buona fede e con buona volontà per un accordo, ma ci servono più dati, più impegni, fatti, e misure necessarie, perché alla fine le regole sono regole e i conti devono tornare”, ha affermato Moscovici. “E’ in questo spirito che dobbiamo avere scambi con le autorità italiane, in questo momento una procedura è giustificata, vogliamo evitarla, ma per farlo dobbiamo assicurare che le regole siano rispettate nel 2019 e 2020”, ha aggiunto.

Al commissario Moscovici “anticiperò i nostri programmi per questo e l’anno prossimo”, ma “l’unico problema è che poiché siamo a metà anno non ci saranno documenti nuovi da far uscire ma dobbiamo dimostrare quello che stiamo facendo”: lo ha detto il ministro dell’economia Giovanni Tria entrando all’Ecofin.

L’Eurogruppo ha raggiunto nella notte un accordo sul bilancio della zona euro, dopo oltre dieci ore di negoziati. Secondo quanto si apprende, però, mancherebbero molti dettagli sul tipo e il livello di finanziamento.