Guastalla, malore in piscina: giovane gravissimo

Il 18enne è andato in arresto cardiocircolatorio mentre era in acqua nella struttura di Sacco e Vanzetti. Ora è ricoverato in rianimazione al Maggiore di Parma

GUASTALLA (Reggio Emilia) – Un giovane di origini pakistane Ahmad Yaseen, di 18 anni, si è sentito male mentre era in acqua nella piscina di via Sacco e Vanzetti a Guastalla e ora è ricoverato in gravi condizioni, nel reparto di rianimazione, all’ospedale Maggiore di Parma. Il ragazzo ha perso improvvisamente i sensi, intorno alle 16.30, probabilmente per una congestione ed è precipitato a fondo vasca.

E’ stato tirato fuori dall’acqua dai bagnini che l’hanno soccorso e, visto che era in arresto cardiaco, gli hanno praticato un massaggio cardiocircolatorio mentre venivano chiamati i soccorsi che sono stati inviati sul posto dal 118 con ambulanza, automedica e l’elicottero. Quando il giovane è stato caricato sull’elicottero il cuore aveva ripreso a battere. Sul posto anche i carabinieri della caserma di Guastalla.