Fondazione Manodori, cambiano otto membri su tredici

Per il Comune entrano Daniele Cottafavi e Celestina Tinelli

REGGIO EMILIA – È stato rinnovato il consiglio generale della Fondazione Manodori. L’organo, composto da tredici membri, ha funzioni di indirizzo e definisce programmi pluriennali di attività e linee di gestione del patrimonio dell’ente. Ha un mandato di quattro anni.

Il consiglio generale uscente, nella seduta odierna, ha eletto Daniele Cottafavi e Celestina Tinelli, designati dal Comune di Reggio Emilia, Anna Colombini e Marco Incerti Zambelli, designati dalla Provincia di Reggio Emilia, Ivan Lusetti e Paolo Pignoli, designati dalla Camera di Commercio, Alessandro Munari, designato dagli Albi dei Medici e Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Reggio Emilia, sentiti Ausl e Azienda Ospedaliera Santa Maria Nuova, Leonello Guidetti, designato dalla Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla, Enea Burani, designato dal Forum del Terzo Settore, dal Centro Servizi per il Volontariato e dal Forum delle associazioni Familiari di Reggio Emilia, Giuliano Tagliavini, designato dal Cis-Scuola aziendale di formazione superiore di Reggio Emilia, sentiti Fondazione Enaip ‘Don Gianfranco Magnani’ e Centro di formazione professionale ‘Alberto Simonini’ di Reggio Emilia, Luigi Grasselli, designato dall’Università di Modena e Reggio Emilia, Diego Noci e Romano Sassatelli nominati dal Consiglio Generale della Fondazione Manodori.

Il nuovo consiglio generale eleggerà il presidente della Fondazione Manodori scegliendo fra i propri membri.