Fermato e rilasciato di nuovo (infine arrestato) l’uomo che molestò una poliziotta

Il finlandese 28enne era stato arrestato nei giorni scorsi e poi liberato. Ieri sera è stato sorpreso con un coltello in mano nei pressi della stazione e stamattina brandendo un bastone ha molestato dei passanti. Salvini: "Incredibile, scriverò a Conte e Bonafede"

REGGIO EMILIA – A Reggio Emilia torna nei guai il cittadino finlandese Koku Asare Lauri Darku, di 28 anni. Si tratta dello stesso uomo gia’ arrestato nei giorni scorsi dalla Polizia ferroviaria, e poi responsabile di un palpeggiamento al seno di una agente. Un episodio condannato anche dal ministro dell’Interno Matteo Salvini dopo la sua scarcerazione.

Ieri sera, sempre nei pressi della stazione ferroviaria della citta’ emiliana, Darku e’ stato sorpreso con un coltello da cucina in mano, consegnato spontaneamente agli agenti. Per questo e’ stato denunciato per possesso ingiustificato di strumenti atti a offendere. Ma non e’ finita. Questa mattina, sempre in stazione, brandendo un bastone ha molestato, rincorso e tentato di aggredire alcuni passanti. Bloccato, e’ stato portato in ospedale dove e’ stato visitato. Nonostante per la seconda volta Polizia e Procura suggerissero un Tso (trattamento sanitario obbligatorio), di diverso esito e’ stata la visita specialistica cui e’ stato sottoposto. Lo straniero e’ quindi stato dimesso.

Gli accertamenti effettuati nell’immediatezza consentivano tuttavia alla polizia di contestare all’uomo una doppia tentata rapina. Il pm ha quindi disposto il carcere per il finlandese.

Immediate le reazioni politiche. Il deputato Edmondo Cirielli, di Fdi, chiede l’espulsione immediata del finlandese. Per Cirielli un “episodio gravissimo, conseguenza delle leggi pro-delinquenti volute dal Pd. Leggi che il governo Lega-5 stelle in un anno non ha cancellato. Noi chiediamo l’espulsione immediata dell’immigrato che ha molestato l’agente”. Continua il parlamentare: “Il ministro dell’Interno Salvini annuncia che scrivera’ al Guardasigilli Alfonso Bonafede? Io chiedo al ministro dell’Interno perche’ in un anno di governo non ha presentato alcuna proposta per abrogare questi leggi?”. Ma “siamo certi – conclude Cirielli – che la Lega vorra’ sostenere una proposta di legge di Fratelli d’Italia che punti alla cancellazione di leggi pro-delinquenti”.

A stretto giro di posta la risposta del ministro dell’Interno Matteo Salvini che dice: “Confermo la volonta’ di scrivere a Conte e Bonafede per capire come e’ stato possibile rilasciare una persona che aggredisce una agente in un ufficio di Polizia e poi fa dell’autoerotismo. È grave, ed e’ incredibile quanto successo poche ore fa. Non possiamo permetterci di avere per le nostre strade simili personaggi”.