Elezioni, Costa: “Il Pd vince perché è vicino alla gente”

Il segretario provinciale Dem: "Nel voto la realtà è molto diversa dalla narrazione"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Una realta’ “molto diversa dalla narrazione” conferma la fiducia dei cittadini di Reggio Emilia al Partito democratico. E’ l’analisi di Andrea Costa, segretario provinciale del Pd reggiano, della netta vittoria (con il 63%) del sindaco uscente Luca Vecchi al ballottaggio contro Roberto Salati del centro destra.

“In questi anni – sottolinea Costa in un lungo post su Facebook – ce ne siamo sentite dire tante, da molti: ci siamo sentiti dire che eravamo sconnessi, lontani dalle comunita’, dai problemi delle persone, incapaci di dare soluzioni alle questioni veramente importanti e che gli ‘altri’ avevano piu’ fiato, piu’ idee”. Poi “pero’ – continua il segretario – accade che arriva il momento del voto, quello in cui i cittadini esprimono la loro opinione e la realta’ e’ molto diversa dalla narrazione”.

La realta’, evidenzia quindi Costa, “e’ che il Pd a Reggio Emilia prende il 39% dei voti (cioe’ 31.248 voti), ed e’ questa la risposta anche a chi parla dell’affluenza ai ballottaggi: la gente a larghissima maggioranza aveva gia’ indicato da quale forza politica voleva essere guidata al primo turno”. Vuol dire “che le nostre amministrazioni vengono confermate con dei risultati di consenso importantissimi (da Luca in citta’ alle rive del Po, fino all’Appennino) perche’ ci viene riconosciuto di essere donne e uomini capaci, animati da vera passione, in empatia con le loro comunita’ di cui conosciamo i problemi (che sono ancora, purtroppo, tanti) ma anche le tante cose straordinarie”.

Insomma, sottolinea Costa, “non viviamo isolati in qualche torre d’avorio ma tra la gente e con la gente”. Per questo “con grande delicatezza chiedo rispetto: rispetto prima di tutto per le decine di migliaia di persone che ci hanno dato cosi’ tanto consenso per le quali evidentemente siamo prima di tutto persone degne e capaci, e rispetto per una comunita’ politica che oggi potrebbe usare parole di spocchia e invece non lo fa, ma non significa che sia disposta a tollerare quella altrui”.

Il segretario del Pd conclude con un riferimento alla posizione del nuovo sindaco Luca Vecchi che lavorera’ “anche per unire”, aprendo cioe’ al confronto con l’opposizione in Consiglio comunale. “Ci sono davvero tante cose ancora da fare per migliorare la vita di tutti noi – dice Costa – non complichiamoci ulteriormente le cose vivendo di stereotipi che precludono ogni possibilita’ di confronto: ci allontanano dai contenuti e quindi dalle soluzioni dei problemi” (fonte Dire).

Più informazioni su