Cavriago, minacce e aggressioni: giovane denunciato

Un 20enne di Albinea è stato accusato di percosse, violenza privata e atti persecutori dai carabinieri per aver preso di mira un 18enne reggiano che, da oltre un mese, era la sua vittima predestinata insieme alla sua famiglia

CAVRIAGO (Reggio Emilia) – Un 20enne di Albinea è stato denunciato per percosse, violenza privata e atti persecutori dai carabinieri di Cavriago per aver preso di mira un 18enne reggiano che, da oltre un mese, era la sua vittima predestinata insieme alla sua famiglia.

Secondo quanto ricostruito dai militari il 20enne, a partire dal mese di aprile, senza alcun apparente motivo, avrebbe iniziato a intraprendere una serie di condotte persecutorie nei confronti del 18enne che sarebbe stato deriso e minacciato di morte dal 20enne che in un’occasione, risalente alla sera dello scorso 8 giugno, non ha esitato ad aggredirlo e picchiarlo all’esterno di un locale pubblico di Cavriago.

In un episodio, riscontrato dalle indagini dei carabinieri di Cavriago, il 20enne si sarebbe spinto fino all’abitazione della vittima e, dopo aver insistentemente suonato il citofono, avrebbe minacciato la madre del 18enne, affacciatasi al balcone, dicendo che le avrebbe ammazzato il figlio per poi allontanarsi alla guida della sua auto.