Ballottaggio, flash mob per Vecchi rivolto agli indecisi

Mercoledì alle 19 il ritrovo in piazza Gioberti. Boni (Reggio E'): "Salati non è un candidato sindaco civico, ma un ostaggio della Lega. Se vince lui entrano in Sala del Tricolore 16 consiglieri del Carroccio"

REGGIO EMILIA – Si chiama “Vecchi al bar” il flash mob indetto per domani a Reggio Emilia a sostegno del sindaco Luca Vecchi, ricandidato con il centrosinistra, in vista del ballottaggio di domenica contro Roberto Salati. L’evento e’ organizzato dal comitato elettorale del primo cittadino insieme a +Europa e alle liste “Immagina Reggio” e “Reggio e'”, componenti della coalizione che lo appoggia.

L’obiettivo, spiegano i promotori, “e’ di confermare l’elettorato del primo turno che ha votato le liste e il partito a supporto del sindaco uscente oltre a coinvolgere quella parte di votanti che ancora non ha deciso verso chi esprimere la propria preferenza di voto”. Il ritrovo e’ fissato alle 19 in piazza Gioberti con mezzi ecofriendly, per poi spostarsi in corteo verso quelle attivita’ commerciali del centro storico ormai diventate punti di riferimento del mercoledi’ sera toccando le piazze Prampolini, Casotti e San Prospero per arrivare infine in piazza Fontanesi, dove interverra’ Luca Vecchi.

Reggio E’: “Salati candidato civico? No ostaggio della Lega”
“Se Salati dovesse vincere al ballottaggio amministrerebbe Reggio Emilia con ben 16 consiglieri leghisti. In questo scenario il ‘civico’ si ritroverebbe sempre e comunque ostaggio della Lega”. E’ l’affondo contro il candidato sindaco del centrodestra di Reggio Emilia Roberto Salati, che si scontra al ballottaggio Luca Vecchi, di Francesca Boni, ex candidata della lista civica Reggio e’.

La lista nata a sostegno del primo cittadino uscente (promossa da Articolo 1 Mdp) non ha raggiunto il 3%, ma in caso di vittoria di Vecchi sara’ comunque rappresentata in sala del Tricolore da Lanfranco De Franco. In particolare Boni sottolinea che il Carroccio “e’ un partito ben radicato e strutturato, che e’ stato al governo per un ventennio insieme a Berlusconi”, domandando poi “se Salati, presentandosi agli elettori come uomo del cambiamento e sfruttando gli argomenti retrogradi cari ai leghisti, ha tenuto in considerazione il peso politico di chi lo sponsorizza”.

Anche per questo, conclude l’ex candidata, “domenica e’ fondamentale andare a votare e sostenere con forza Luca Vecchi. Una candidatura responsabile, netta e plurale”.