Auto fuori strada sul lago di Garda: muoiono la zia e il nipotino di due anni

Tragedia per una famiglia marocchina che vive a Novellara coinvolta in un incidente a Brenzone

NOVELLARA (Reggio Emilia) – Tragedia per una famiglia marocchina che viveva a Novellara (anche se madre e figlio si erano da poco trasferiti a Dro in provincia di Trento) coinvolta in un incidente a Brenzone (Verona), sul lago di Garda, nel quale sono morti un bambino di due anni e la zia 26enne.

La Ford Fiesta grigia su cui viaggiavano, con a bordo quattro persone, per cause che ancora in corso di accertamento, è finita contro un muro sul lago ovest della regionale 249. Alla guida c’era la mamma di 25 anni, Souad, a fianco lo zio trentottenne Moussa Moujab e, sul sedile posteriore, la zia del piccolo, Fatima Zahara e il figlio di 22 mesi di Souad, Amir Moujab. I due zii vivono a Novellara, mentre la madre e il piccolo, che pure loro vivevano a Novellara, si erano trasferiti da poco a Dro in provincia di Trento.

L’incidente è avvenuto verso le 19 quando l’auto, forse a causa di un malore, è passata dalla corsia est, quella che va verso Malcesine, a quella opposta ed è andata a schiantarsi contro il muretto di cinta del Park Hotel Belfiore. L’impatto è stato molto violento. I soccorritori, arrivati sul posto, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del piccolo Amir e di Fatima. Ferita anche la madre del piccolo, ma non è in pericolo di vita. Illeso lo zio del bambino.