Vimi Fasteners SpA, presentato il bilancio consolidato 2018 foto

L’azienda ha chiuso il bilancio consolidato al 31 dicembre 2018 con un utile netto proforma di 1,6 milioni di euro, interamente di competenza del gruppo Vimi

Più informazioni su

NOVELLARA (Reggio Emilia) – Gli azionisti di Vimi Fasteners SpA hanno approvato il bilancio consolidato 2018 nel corso dell’assemblea ordinaria dei soci, che si è tenuta a Villa Manfredini a Reggiolo.

L’azienda di Novellara, leader nella progettazione e produzione di organi di fissaggio ad elevato contenuto ingegneristico per i settori automotive, industriale, oil&gas e aerospace, quotata in Borsa Italiana sul mercato AIM Italia dal 2 agosto dello scorso anno, ha chiuso il bilancio consolidato al 31 dicembre 2018 con un utile netto proforma di 1,6 milioni di euro, interamente di competenza del gruppo Vimi Fasteners.

Il Gruppo ha realizzato ricavi consolidati proforma per 52,3 milioni di euro, in aumento del 4% rispetto ai 50,2 milioni di euro dell’esercizio precedente.
Il margine operativo lordo (EBITDA) è pari a 5,8 milioni di euro (7,5 milioni di euro adjusted) pari all’11,1% dei ricavi (14,4% adjusted). Il risultato registrato è leggermente al di sotto delle attese degli analisti a causa della contrazione del mercato automobilistico, verificatasi nell’ultimo quadrimestre dell’anno. L’indebitamento finanziario netto si attesta a 14,2 milioni di euro, in calo rispetto ai 19,9 milioni di euro rilevati alla stessa data del 2017.

Il business di Vimi si indirizza per il 42% nel settore Automotive, per il 34% nell’Industriale, per il 7% nei veicoli commerciali, per il 7% nell’Energia e Oil&Gas, per il 6% nelle Infrastrutture e per il 4% in Motorsport e Aerospace. Settore, quest’ultimo, in continua espansione, nel quale Vimi sta lavorando al fianco di alcuni player mondiali a cui l’azienda di Novellara fornisce sistemi di fissaggio in leghe leggere e ad alta resistenza, come le viti in titanio, che trovano applicazione anche nei settori delle supercar e del racing, così come nei veicoli elettrici di nuova generazione. Prodotti ad elevato contenuto tecnologico, caratterizzati da altissime prestazioni ottenute grazie a investimenti in ricerca e sviluppo in collaborazione con università e centri di ricerca specializzati.

Il fatturato di Vimi è generato per il 70% sui mercati esteri, in particolare in Germania, dove è stata recentemente ampliata e rinnovata la sede commerciale, in Inghilterra, Cina e Stati Uniti, dove è stata aperta una sede commerciale a Charlotte (NC).

Il presidente del Gruppo Vimi Fasteners, Fabio Storchi, ha inoltre illustrato agli azionisti il programma di sviluppo che “punta a rafforzare la presenza del Gruppo sui mercati internazionali, anche tramite operazioni di M&A, a crescere nei settori industriali a maggior potenziale e a sviluppare nuovi prodotti ad elevato contenuto ingegneristico. Obiettivi – ha continuato il presidente Storchi – a cui si aggiunge l’ampliamento dello stabilimento produttivo di Novellara, il cui completamento è previsto entro il 2019, che permetterà di aumentare la capacità produttiva dell’azienda e migliorare il vantaggio competitivo in termini di costi di produzione e flessibilità di servizio”.

Il verbale dell’Assemblea degli Azionisti sarà messo a disposizione del pubblico presso la sede sociale di Vimi Fasteners S.p.A., di Borsa Italiana S.p.A., nonché sul Sito Internet, sezione “Investor Relations, Assemblee degli azionisti” nei termini prescritti dalla normativa, anche regolamentare, applicabile.

Copie del bilancio civilistico e consolidato 2018, corredati dalla relativa documentazione accompagnatoria, sono disponibili sul sito internet della Società all’indirizzo www.vimifasteners.com (il “Sito Internet”), sezione “Investor Relations, Bilanci e Relazioni”.

Più informazioni su