I leoni granata rimontano il Fanfulla: 3-1

La Reggio Audace F.C. vola verso la finale grazie alla doppietta di Zamparo e al sigillo finale di Ponsat

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La Reggio Audace F.C. regge sia alle intemperie della natura sia alla fisicità del Fanfulla conquistando, a seguito di un estenuante combattimento, la finale play-off contro il Modena (reduce dal successo casalingo maturato al cospetto del Fiorenzuola per 3 a 2) . Al vantaggio ospite firmato da Brognoli, rispondono in sequenza Zamparo (doppietta per il bomber granata) e Ponsat. A onor di cronaca a sventolare sono tre espulsioni e undici ammonizioni. In sala stampa l’AD Mauro Carretti esprime la sua soddisfazione per un traguardo così importante raggiunto a fronte di numerose difficoltà lungo il cammino.

Primo tempo
Ancor prima del calcio d’inizio osservato un minuto di silenzio nel ricordo di Ermelindo Bacchetta, vice presidente vicario della Lega Nazionale Dilettanti. Tornando al calcio giocato, il primo sussulto arriva per mano di Zamparo abile nel beffare con un tunnel De Stefano, quest’ultimo si “vendica” dell’atto subito atterrando con le maniere cattive il terminale offensivo granata. L’incontro maschio proposto da entrambe le formazioni è testimoniato dalle quattro ammonizioni che fioccano nell’arco dei primi venti minuti. Sullo scoccare della mezz’ora a salire in cattedra è la genialità di Sanat alias “ il folletto” il quale si inventa una conclusione a fil di palo illudendo al goal la tifoseria autoctona. La linea difensiva bianco-nera regge l’urto imposto dagli uomini di mister Antonioli; sta di fatto che il primo atto si chiude a reti inviolate.

Secondo tempo
Il diluvio universale si abbatte su Reggio Emilia, il verde tappeto del Città del Tricolore diviene palude tant’è vero che la tecnica viene meno lasciando spazio alla sola fisicità. A risplendere in campo è la luce dei riflettori non certo quella dell’espressione del giuoco del calcio. Al quattordicesimo Fall discende sulla corsia di destra, invade l’area di rigore granata e contestualmente viene atterrato da Palmiero. Un black-out che costa caro, il penalty dagli undici metri. Sul dischetto si presenta Brognoli, tocco sotto vellutato e il cucchiaio a Rossi è servito. Un montante volto a far cadere nel limbo più profondo La Reggio Audace F.C. poi… la rinascita. Dammacco viene steso da Luoni nel cuore dell’area piccola lodigiana. Ancora una volta per il sig. Scarpa è tempo di ravvisare la massima punizione. Della battuta si incarica Zamparo, palla da una parte portiere dall’altra. Da annotare sul taccuino degli appunti l’uscita anticipata dal rettangolo di gioco di Luoni reo di somma di ammonizioni. La battaglia prosegue ai supplementari.

Primo tempo supplementare
Si riparte nel segno di Zamparo. Su servizio al bacio di Staiti il n. 9 di casa, dopo aver protetto magistralmente la sfera, con una stoccata impeccabile deposita la medesima in rete. “L’arciere” colpisce ancora. Gli animi si accendono anche a bordo campo e al direttore di gara non resta che mostrare i cartellini colorati in suo possesso. Da segnalare la rete annullata a Dammacco per off-side e il costante declino della compagine ospite.

Secondo tempo supplementare
Sul tabellino dei marcatori vi è spazio anche per Ponsat in grado di anticipare la mossa del nemico e superare Colnaghi per il definitivo 3 a 1. La Reggio Audace F.C. vola verso la finale play-off, dal canto suo il Fanfulla resta intrappolato nell’acquitrino.

Il tabellino

REGGIO AUDACE F.C. – FANFULLA: 3 – 1

Marcatori: 18’ st. Brognoli (F), 38’ st. – 8’ pts. Zamparo (R), 2’ sts. Ponsat (R).

REGGIO AUDACE F.C. (4-3-1-2):Rossi; Masini (dal 1’ st. Palmiero), Spanò, Cigagna, Bran (dal 15’st. Rozzio); Cozzari (dal 8 st. Staiti), Cavagna, Pastore; Sanat (dal 24 st. Dammaco); Ponsat, Zamparo. A disposizione: Venturelli, Cozzolino, Piccinini, Alvitrez, Bardeggia. Allenatore: Mauro Antonioli.

FANFULLA (4-4-2): Colnaghi; Premoli, Luoni, Zanoni, De Stefano (dal 1’ st. Radaelli); Laribi (dal 1’sts. Palmieri), Rossi, Brognoli, Fall; Barzotti (dal 25’ pt. Santonocito) (dal 48’ st. Patrini), Galazzi (dal 29’st. Arodi). A disposizione: Boari, Reali, Cappato, Pezzi. Allenatore: Andrea Ciceri.

Arbitro: Eugenio Scarpa sez. di Collegno (Assistenti: Sergiu Petrica Filip sez. di Torino, Roberto Allocco sez. di Bra).

Note – Espulsi: Luoni (F), Ciceri tecnico del Fanfulla per lingua troppo lunga, Michele Malpeli team manager Reggio Audace F.C. per proteste. Ammoniti: Palmiero (R), Cavagna (R), Cigagna (R), Masini (R), Arodi (F), Santonocito (F), Brognoli (F), De Stefano (F), Rossi (F), Fall (F), Laribi (F). Angoli: 5 – 5. Recupero: 1’ pt. – 0’ st. – 2’ pts. – 1’ sts. Spettatori: 2.674

Più informazioni su