Elezioni comunali, tutti i sindaci eletti nella nostra provincia

Il centrosinistra tiene e perde solo Bagnolo e Vezzano, mentre non riesce a tornare a vincere a Viano. Si avvia alla vittoria a Scandiano e Correggio, mentre va al ballottaggio a Casalgrande

REGGIO EMILIA – Il centrosinistra tiene piuttosto bene in tutta la provincia. I dati clamorosi della Lega Nord, a livello di elezioni europee, che la vedevano prima in molti Comuni, non sono stati confermati per quel che riguarda le amministrative, come spesso accade. Quasi ovunque il centrosinistra esce vittorioso. Le uniche eccezioni sono quelle di Viano, dove vince Nello Borghi e dove peraltro non esprimeva un sindaco nemmeno prima e di Bagnolo dove ha vinto Gianluca Paoli, sostenuto dalla lista Civica Bagnolo Viva. Da segnalare anche il caso di Casalgrande (dove sarà ballottaggio fra Daviddi e Vaccari). Infine Vezzano dove vince un candidato non del Pd. Ma vediamo i Comuni, uno per uno.

ALBINEA: è stato eletto Nico Giberti, sindaco uscente, sostenuto dalla lista Uniti per Albinea che ha vinto con 3.366 voti, pari al 65,46% delle preferenze. Ha battuto Giovanni Marmiroli, sostenuto dal Centrodestra per Albinea che ha raccolto 1.245 voti, pari al 24,21% delle preferenze. Terzo è arrivato Luca Grasselli, sostenuto da Sinistra Unita Albinea che preso 531 voti, pari al 10,33% delle preferenze.

BAGNOLO: è stato eletto sindaco Gianluca Paoli, sostenuto dalla lista Civica Bagnolo Viva che ha ottenuto 1.967 voti, pari al 38,92% delle preferenze. Ha battuto di poco William Punghellini, candidato per Siamo Bagnolo Punghellini sindaco, che ha ottenuto 1.745 voti, pari al 34,53% delle preferenze. Più staccata Mara Bertoldi, sostenuta da Bagnolo Bene Comune che ha portato a casa 701 voti, con il 13,87% delle preferenze. Infine è arrivato quarto Marco Signori, sostenuto dal Movimento 5 Stelle che ha preso 641 voti, pari al 12,68% delle preferenze.

BAISO: è stato eletto sindaco Fabrizio Corti, sostenuto da Baiso Insieme, unico candidato con 1.593 voti su 1.805 schede scrutinate.

BIBBIANO: è stato eletto sindaco il primo cittadino uscente Andrea Carletti, sostenuto da Insieme per Bibbiano, che ha raccolto 3.846 voti, pari al 78,51% delle preferenze. Ha battuto Valterio Ferrari, sostenuto da Bibbiano Bene Comune, che ha racimolato 1.053 voti, pari al 21,49% delle preferenze.

BORETTO: è stato eletto sindaco Matteo Benassi, sostenuto da Viviamo Boretto, che ha raccolto 1.984 voti pari all’80,36% delle preferenze. Ha battuto la candidata del centrodestra Carmela De Vito, sostenuta dal Centrodestra per Boretto che ha raccolto 485 voti pari al 19,64% delle preferenze.

CADELBOSCO SOPRA: è stato eletto sindaco Luigi Bellaria, sostenuto dalla lista centrosinistra per Cadelbosco Sopra, che ha raccolto 2.480 voti, pari al 52,54% delle preferenze. Ha battuto Marino Zani, sostenuto da Cadelbosco per Tutti che ha raccolto 2.240 voti, pari al 47,46% delle preferenze.

CAMPAGNOLA: è stato eletto sindaco Alessandro Santachiara, sostenuto da Democratici insieme per Campagnola Emilia, unico candidato, con 2.271 voti su 2.822 schede scrutinate.

CARPINETI: è stato eletto sindaco Tiziano Borghi, sostenuto da Bene Comune per Carpineti che ha ottenuto 1.439 voti, pari al 59,17% delle preferenze. Ha battuto Patrick Fogli, sostenuto dalla lista Futuro Comune che ha raccolto 849 voti, pari al 34,91% delle preferenze. Terzo, staccato di gran lunga, è arrivato Lino Nironi, sostenuto da Tutti in Comune che ha raccolto appena 144 voti, pari al 5,92% delle preferenze.

CASALGRANDE: sarà ballottaggio a Casalgrande dove il sindaco uscente, Alberto Vaccari, si è fermato al 38%, mentre Giuseppe Daviddi di Noi per Casalgrande, lista dove è presente anche l’ex vicesindaco Cassindari, ha preso il 23%. Fra due settimane, quindi, assisteremo a un derby tutto interno al centrosinistra.

CASTELNOVO MONTI: è stato rieletto il sindaco uscente Enrico Bini, sostenuto da Castelnovo per l’Appennino, che ha raccolto 3.572 voti, pari al 60,58% delle preferenze. Ha battuto il candidato del centrodestra di Castelnovo Libera, Alessandro Raniero Davoli, che ha portato a casa 1.301 voti, pari al 22,07% delle preferenze. Terzo è arrivata Nadia Vassallo, sostenuta da Castelnovo né Cuori, che ha preso 582 voti, pari al 9,87% di preferenze. Ultimo Roberto Cavana, del Movimento 5 Stelle con 441 voti e il 7,48% di preferenze.

CAVRIAGO: è stata eletta sindaco Francesca Bedogni, sostenuta dalla lista Uniamo Cavriago che ha raccolto 2.786 voti, pari al 55,09% delle preferenze. Ha battuto Sergio Bevilacqua, sostenuto da Lega e Futuro per Cavriago che ha ottenuto 1.297 voti, pari al 25,65% delle preferenze. Terza la candidata del M5S, Natascia Cersosimo, che ha preso 974 voti, pari al 19,26% delle preferenze.

CORREGGIO: è stata rieletta Ilenia Malavasi con il 59,27% delle preferenze. Più staccato Riccardo Rovesti, del centrodestra, con il 21,21%. Seguono Giancarlo Setti, del M5S, con il 12,13%. Poi Roberto Luigi Cesi con il 3,80% e Gianni Tasselli con il 3,59%.

FABBRICO: è stato eletto l’ex sindaco di Fabbrico ed ex segretario provinciale del Pd, Roberto Ferrari, che è tornato ad essere primo cittadino, sostenuto da Progetto Fabbrico, che ha ottenuto 1.899 voti, pari al 56,64% delle preferenze. Secondo è arrivato Giovanni Pedrazzini, sostenuto da Uniti per Fabbrico, che ha raccolto 1.090 voti, pari al 32,51% di preferenze. Terzo Roberto Pavarini, di Fabbrico in Comune, che ha portato a casa 364 voti, pari al 10,86% di preferenze.

GATTATICO: è stato eletto sindaco Luca Ronzoni, sostenuto da Progetto per Gattatico che ha raccolto 1.336 voti, pari al 44,48% delle preferenze. Ha battuto Sandra Bassi, candidata di Terra viva, che ha ottenuto 843 voti, pari al 28,06% delle preferenze. Terzo, di poco, Paolo Delsante candidato del centrodestra per Gattatico, che ha racimolato 825 voti, pari al 27,46% delle preferenze.

GUALTIERI: è stato eletto il candidato sindaco del centrosinistra Renzo Bergamini, sostenuto da Gualtieri Comunità in azione, che ha ottenuto 1.898 voti, pari al 56,02% di preferenze. Secondo è arrivata Mariarosa Simonazzi, sostenuta da Gualtieri Viva, che ha preso 534 preferenze, pari al 15,76%. Terza Patrizia Vezzani, di Gualtieri 2019 ripartiamo, che ha ottenuto 503 voti, pari al 14,85% delle preferenze. Infine Patrizia Vologni, di Centrodestra per Gualtieri, che ha ottenuto 453 voti, pari al 13,37%.

GUASTALLA: è stata eletta sindaco il primo cittadino uscente Camilla Verona, sostenuta da Guastalla bene Comune, che ha raccolto 3.808 voti, pari al 49,60% delle preferenze. Ha battuto Vanni Allegretti, del centrodestra per Guastalla, che ha preso 2.238 voti, pari al 29,15% delle preferenze. Segue Francesco Benaglia, della lista Avanti Guastalla con 1.334 voti, pari al 17,37% delle preferenze. Infine Luigi Grieco di Insieme per Guastalla che ha preso 298 voti, pari al 3,88%.

MONTECCHIO: è stato eletto il candidato del centrosinitra Fausto Torelli, sostenuto da Montecchio Futura che ha ottenuto 3.245 voti, pari al 57,14% delle preferenze. Ha battuto il leghista Gabriele Delmonte, sostenuto da Viviamo Montecchio, che ha raccolto 2.434 voti, fermandosi al 42,86% delle preferenze.

NOVELLARA: è stato eletta sindaco, il primo cittadino uscente Elena Carletti, sostenuta da Novellara Bene Comune, che ha preso 3.873 voti, pari al 55,35% delle preferenze. Seconda è arrivata la candidata del centrodestra, Cristina Fantinati, sostenuta dalla Lista Insieme, che ha ottenuto 1.579 voti, pari al 22,56% delle preferenze. Terzo Giovanni Mulè, del M5S, che ha preso 833 voti, pari all’11,90% delle preferenze. Quarta Angela Tagliavini di Siamo Novellara, che ha raccolto 409 voti, pari al 5,85%. Infine quinto Luca Sottana, sostenuto dalla lista civica Tradizione e futuro, che ha preso 304 voti, pari al 4,34%.

POVIGLIO: è stata eletta sindaco il candidato del centrosinistra Cristina Ferraroni, sostenuta dalla lista Ascoltare Poviglio, che ha ottenuto 2.790 voti, pari al 79,85% delle preferenze. Molto staccato il candidato del centrodestra, Fabio Natale, sostenuto da Lega e Indipendenti per Poviglio, che ha preso 704 voti, pari al 20,15% delle preferenze.

QUATTRO CASTELLA: è stato eletto sindaco Alberto Olmi, sostenuto da Quattro Castella Democratica, che ha ottenuto 5.031 voti, pari al 68,08%. Ha battuto il candidato del centrodestra Corrado Pioppi, sostenuto dal Centrodestra unito, che ha preso 1.805 voti, pari al 24,42% delle preferenze. Terzo Natale Cuccurese, di Quattro Castella Bene Comune, che ha ottenuto 554 voti, pari al 7,50% delle preferenze.

REGGIOLO: è stato eletto sindaco il primo cittadino uscente Roberto Angeli, sostenuto dal Centrosinistra per Reggiolo, che ha ottenuto 3.300 voti, pari al 66,21% delle preferenze. Ha battuto di gran lunga Gaetano Scaravalli, sostenuto dal Centrodestra per Reggiolo, che ha preso 634 voti, pari al 12,72%. Terzo Salvatore Muto, sostenuto da Ricostruiamo Reggiolo, che ha preso 396 voti, pari al 7,95%. Quarto Antimo Pappadia del Movimento 5 Stelle che ha racimolato 352 voti, pari al 7,06%. Quinto Nicolas Zanoni, di Rifondazione, partito comunista, Sinistra europea, che ha preso 302 voti, pari al 6,06%.

RIO SALICETO: è stato rieletto il sindaco uscente Lucio Malavasi, sostenuto da Rio in Comune insieme per il futuro, che ha ottenuto 2.369 voti, pari al 78,24%. Ha battuto Simone Morini, candidato della lista civica Democrazia diretta, che ha preso 659 voti, pari al 21,76%.

ROLO: è stato eletto sindaco Luca Nasi, sostenuto dal centrosinistra per Rolo, con 1.082 voti, pari al 54,37%. Secondo è arrivato il candidato del centrodestra Dario Moretti, di Uniti per Rolo, che ha ottenuto 464 voti, pari al 23,32%. Terzo Valentino Bellesia, sostenuto da Rolo civica, che ha preso 444 voti, pari al 22,31%.

RUBIERA: è stato rieletto il sindaco uscente Emanuele Cavallaro, sostenuto dal Centrosinistra Rubiera 2020, che ha preso 5.261 voti, pari al 67,72% di preferenze. Ha battuto il candidato del centrodestra Stefano Prodi, sostenuto dalla Lega Nord, che ha ottenuto 1.160 preferenze, pari al 14,93%. Terza la candidata del M5S, Rossana Cepi, che ha racimolato 995 voti, pari al 12,81%. Quarto Matteo De Vita, di Fdi-Forza Italia, che ha preso 353 voti, pari al 4,54% delle preferenze.

SANT’ILARIO: è stato eletto sindaco il candidato del centrosinistra Carlo Perucchetti, sostenuto da S. Ilario Futura, che ha ottenuto 2.343 voti, pari al 40,20%. Ha battuto Alberto Iotti, di Alternativa civica per S. Ilario e Calerno, che ha preso 1.959 voti, pari al 33,61%. Terzo è arrivato Gioele Malvica, che ha ottenuto 870 voti, pari al 14,93%. Ultimo Carlo Micucci, del M5S, che ha preso 656 voti, pari all’11,26%.

SCANDIANO: è stato eletto Matteo Nasciuti, candidato sindaco del centrosinistra, che ha preso 8.619 voti, con il 60,87% di preferenze. Più staccato il candidato del centrodestra, Angelo Santoro, che ha preso 3.260 voti, con il 23,02% di preferenze e la candidata del M5S che ha chiuso con 2.281 voti, con il 16,11%.

TOANO: è stato rieletto il sindaco uscente Vincenzo Volpi, sostenuto da Futuro per Toano, che ha ottenuto 1.097 voti, pari al 45,61%. Ha battuto Carlo Benassi, candidato di Toano in Comune, che ha preso 857 voti, pari al 35,64%. Terzo è arrivato Paolo Schenetti, di Tutti per Toano, che ha ottenuto 451 voti, pari al 18,75%.

VETTO: è stato eletto Fabio Ruini, sostenuto dalla lista Per Vetto che ha ottenuto 908 voti pari al 82,40%. Ha battuto il candidato del centrodestra Alberto Bizzocchi, sostenuto dal Centrodestra per Vetto che si è fermato a 194 voti pari al 17,60% delle preferenze.

VEZZANO: è stato eletto Stefano Vescovi, a capo della lista civica SiAmo Vezzano, che ha ottenuto 1.116 voti, pari al 43,90%. Ha battuto la candidata del centrosinistra Annarita Bergianti, sostenuta dalla lista Vezzano di tutti, che ha preso 830 voti, pari al 32,65%. Terzo Luca Mulè, candidato del centrodestra, che ha preso 596 voti, pari al 23,45%.

VIANO: è stato eletto Nello Borghi, sostenuto da Progetto civico Nello Borghi sindaco, che ha ottenuto 1.120 voti, pari al 59,23% delle preferenze. Ha battuto la candidata del centrosinistra Laura Mori, sostenuta dalla lista Viano in Comune Mori sindaco che ha ottenuto 771 voti, pari al 40,77% delle preferenze.

VILLA MINOZZO: è stato eletto Ivo Elio Sassi, sostenuto dalla Lista civica per Villa Minozzo che ha ottenuto 1.647 voti pari al 74,66% delle preferenze. Ha battuto Massiliano Coloretti, sostenuto dalla lista civica Un avvenire per Villa Minozzo, che si è fermato a 559 voti pari al 25,34% delle preferenze.