Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Venezia, professore le toglie il cellulare: alunna si butta dalla finestra

Una studentessa francese di 12 anni: è in ospedale, per fortuna non è grave

REGGIO EMILIA – Una studentessa francese di 12 anni in gita a Venezia si è lanciata dal primo piano dell’hotel nel quale alloggiava dopo che il professore aveva sequestrato i cellulari di tutta la classe come punizione per il troppo rumore fatto nelle camere. L’episodio è avvenuto giovedì scorso ma è stato reso noto oggi dai Carabinieri, intervenuti sul posto. La giovane è ricoverata in ospedale, le sue condizioni vengono giudicate non gravi.

Secondo la testimonianza delle due compagne di stanza, la ragazzina, che pare abbia problemi di instabilità emotiva, dopo il rimprovero del professore, un dialogo concitato e il ritiro del cellulare si è chiusa in bagno, ha aperto la finestra e si è lanciata nel vuoto. Oggi sono arrivati i genitori ad assisterla e domani sarà sentita dagli investigatori.