Trova carta di credito e la usa per acquisti: denunciato

Nei guai, con l’accusa di favoreggiamento, è finita anche l’amica barista che, sentita dai carabinieri, aveva fornito dichiarazioni per eludere le indagini

RUBIERA (Reggio Emilia) – Trova carta di credito di un 50enne di Rubiera e la usa per acquisti. Un 37enne reggiano residente a Reggio è stato denunciato con l’accusa di utilizzo fraudolento di carta di credito dai carabinieri di Rubiera. Nei guai, con l’accusa di favoreggiamento, è finita anche l’amica barista che, sentita dai carabinieri, aveva fornito dichiarazioni per eludere le indagini a favore dell’odierno indagato.

Ricevuta la denuncia i carabinieri avevano avviato le indagini partendo dal distributore di benzina dove il 37enne aveva utilizzato la carta di credito per acquisiti di carburante pari a 100 euro. Quando le indagini si sono spostate nel bar dove lo stesso 37enne, in due occasionim aveva pagato consumazioni per complessive 50 euro, la barista non si è rivelata collaborativa sostenendo di non ricordare chi avesse effettuato le illecite transazioni e riferendo di non vedere da tempo il sospettato.

Quando poi il principale sospettato è stato convocato dai carabinieri di Rubiera per le contestazioni degli addebiti ha inconsapevolmente messo nei guai l’amica barista. La targa con l’auto usata per andare in caserma dall’uomo è stata rilevata dai carabinieri che hanno scoperto che era utilizzata dalla barista sebbene di proprietà del padre. A quel punto l’uomo è stato denunciato per uso fraudolento di carta di creduto, mentre la barista è finita nei guai per favoreggiamento.