Quantcast

Sequestrati 60 chili di alimenti in un ristorante della montagna

Sono inoltre state rilevate carenze igienico sanitarie nei locali dell’attività: sanzionato il titolare

REGGIO EMILIA – I carabinieri del Nas di Parma hanno sequestrato, nei pozzetti frigo di un ristorante del nostro Appennino, sessanta chili di prodotti alimentari semilavorati (brodi, ragù, tranci di carne e prodotti ittici) privi di qualsiasi informazione di rintracciabilità (indicazioni relative a alla provenienza, data di confezionamento e scadenza).

Sono inoltre state rilevate carenze igienico sanitarie nei locali dell’attività con particolare riferimento alle superfici del locale cucina e nei locali adibiti a dispensa dovute alla presenza di sporco e ragnatele. Gli alimenti sono stati sequestrati mentre al legale responsabile della citata attività, un ristoratore reggiano, sono state comminate sanzioni per 3.440 euro. Il valore commerciale dei prodotti alimentari sequestrati ammonta ad euro 600 circa.