Il Sassuolo sfiora il colpo all’Olimpico: 2-2

I neroverdi si fanno raggiungere da un gol di Lulic al 95'

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La Lazio assapora il gusto del successo, si gode per qualche minuto il quinto posto con una partita in meno, poi viene raggiunta e superata da un Sassuolo granitico, riuscendo ad acciuffare il pareggio nell’ultimo assalto alla porta di Consigli. Finisce 2-2 all’Olimpico e accade tutto nel secondo tempo: quattro gol e un tourbillon di emozioni e colpi di scena, dopo un primo tempo brutto che regala pochi sussulti.

Al 4′ st l’episodio cambia il match dopo il tocco, prima sul costato e poi sul braccio di Locatelli. Abisso e il Var decretano il rigore, che Immobile trasforma. Ma la gioia biancazzurra dura appena 4′, con Rogerio abile ad approfittare di un ping pong in area e a battere da pochi passi Strakosha. Al 44′ arriva la beffa: Berardi scambia con Sensi, riceve e infila con un diagonale Strakosha. Sembrerebbe fatta ma al 50′ Lulic raccoglie un cross di Immobile e regala l’insperato 2-2.

Il tabellino

Lazio-Sassuolo 2-2

Marcatori
: 53′ rig. Immobile (L), 57′ Rogerio (S), 89′ Berardi (S), 90′ + 5 Lulic (L)

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo (69′ Milinkovic), Badelj (80′ Leiva), Luis Alberto, Lulic; Immobile, Caicedo (63′ Correa). A disp: Proto, Guerrieri, Luiz Felipe, Wallace, Bastos, Romulo, Durmisi, Cataldi, Neto. All.: Simone Inzaghi

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Demiral, Magnani, Peluso; Lirola; Locatelli (66′ Magnanelli), Sensi, Duncan (83′ Bourabia), Rogerio; Matri (73′ Berardi), Boga. A disp: Pegolo, Lemos, Babacar, Ferrari, Sernicola, Djuricic, Odgaard, Di Francesco, Brignola. All.: Roberto De Zerbi

Arbitro: Rosario Abisso (Palermo)

Ammoniti: Parolo, Badelj (L) Locatelli (S).

Più informazioni su