San Polo, picchia il cognato che maltrattava la sorella: denunciato

Un 28enne di San Polo nei guai per lesioni personali aggravate

SAN POLO (Reggio Emilia) – Un 28enne di San Polo è stato denunciato per lesioni personali aggravate perché domenica mattina, sentendo il cognato discutere con la moglie (sua sorella), l’ha colpito a pugni, schiaffi e calci cagionandogli lesioni personali giudicate guaribili, secondo i sanitari del Franchini di Montecchio, in 8 giorni.

Il 28enne era nell’abitazione della madre, dove convive con la sorella e il marito di quest’ultima, e ha sentito la sorella discutere in camera da letto con il cognato. A quel punto è entrato e, dopo aver ammonito il cognato, a smettere di urlare, incurante della presenza del nipote di 14 mesi e del fatto che lo stesso cognato non deambulasse per un recente intervento al tendine, lo ha aggredito prendendolo a schiaffi, pugni e calci.

Sul posto, oltre ai sanitari inviati dal 118 che hanno portato la vittima in ospedale, sono arrivati i carabinieri di San Polo. Il cognato 30enne, uscito dall’ospedale, ha denunciato l’aggressore per lesioni personali aggravate.