S. Martino in Rio, fermati con attrezzi da scasso in auto: denunciati

Due napoletani bloccati nella zona industriale del paese con gli “strumenti da lavoro”: sono stti dennciati con l'accusa di possesso di strumenti atti allo scasso

SAN MARTINO IN RIO (Reggio Emilia) – Nella zona industriale con guanti e attrezzi da scasso, presi dai carabinieri. Due napoletani sono stati fermati e denunciati con l’accusa di possesso di strumenti atti allo scasso, nella zona industriale di San Martino in Rio, in quella che, secondo i carabinieri, era una trasferta per derubare degli appartamenti.

Quando hanno visto i militari i due hanno cercato di fuggire senza riuscirci, perché i militari sono riusciti a fermarli. Nel corso dei controlli, che sono stati estei anche all’auto, i carabinieri hanno trovato i classici attrezzi da “lavoro”: due paia di guanti, un piede di porco e cacciaviti. I due hanno precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e gli strumenti da scasso in loro possesso non lasciano spazio a molte interpretazioni.