Rubiera, usa cellulare rubato: studente denunciato

Ricettazione l’accusa mossa a un18enne reggiano dai carabinieri di Rubiera che lo hanno rintracciato grazie all’Imei, la "carta d'identità" dei cellulari

RUBIERA (Reggio Emilia) – Un diciottenne reggiano è stato denunciato per ricettazione perché trovato in possesso, a otto mesi dal furto, di un cellulare che era stato rubato, nell’agosto scorso, a una pensionata ottantenne nella sua autovettura in sosta davanti a un supermercato di Rubiera.

La derubata non aveva configurato l’App che le consentisse di tracciare e quindi ritrovare il suo cellulare, ma colui che ne è entrato in possesso è stato comunque assicurato alla giustizia grazie alle indagini tecniche condotte dai carabinieri della stazione di Rubiera.

A seguito della denuncia del furto dello smartphone, un Samsung Galaxy, i militari hanno chiesto e ottenuto dalla Procura i tabulati del traffico telefonico che era stato associato alla scheda telefonica intestata all’odierno indagato. Conoscendo l’Imei del cellulare, sono riusciti a risalire a chi lo possedeva. Il giovane, uno studente 18enne di Reggio Emilia, rintracciato dai carabinieri, ha ammesso l’effettivo utilizzo del cellulare non più in sua disponibilità. A quel punto è stato denunciato per ricettazione.