Rubiera, Italcuscinetti licenzia storico sindacalista: è scontro

Domani presidio davanti ai cancelli dell'azienda. La Cgil: "Palese attacco, premeditato dall'azienda, al nostro rappresentante sindacale"

RUBIERA (Reggio Emilia) – I lavoratori della Italcuscinetti di Rubiera organizzeranno domani un presidio – alle 10.30 davanti ai cancelli dell’azienda – per protestare contro il licenziamento di uno storico rappresentante sindacale, all’interno della fabbrica da oltre 15 anni e membro del direttivo della Filcams-Cgil di Reggio Emilia.

L’azienda, spiega il sindacato, “ha motivato il licenziamento contestando al lavoratore l’utilizzo irregolare dei permessi della legge 104”. La Filcams ritiene invece che si tratti “di un palese attacco, premeditato dall’azienda, al nostro rappresentante sindacale e all’organizzazione sindacale tutta poiche’ l’azienda ha messo in atto, a nostro avviso, tutta una serie di procedure che paiono pensate ad hoc”.

Ad esempio “la richiesta di programmazione dell’utilizzo dei permessi, che ci risulta non avrebbe mai chiesto in precedenza ad altri dipendenti e si presume che l’azienda abbia fatto seguire il rappresentante sindacale e che ci sia stata la volonta’ di costruire questo licenziamento”.

Contemporaneamente al presidio dei lavoratori e’ convocata sul posto l’assemblea generale della Filcams.